Grossi guai in vista per Yaya Tourè Grossi guai in vista per Yaya Tourè
I più attenti, alla lettura della formazione del Manchester City schierata da Guardiola per affrontare il Chelsea di Antonio Conte, oltre a domandarsi come... Grossi guai in vista per Yaya Tourè

I più attenti, alla lettura della formazione del Manchester City schierata da Guardiola per affrontare il Chelsea di Antonio Conte, oltre a domandarsi come diavolo si sarebbe schierata in campo, si è chiesto il perchè della panchina per Yaya Tourè. L’ivoriano infatti veniva da due partite in cui era stato schierato titolare, con altrettante vittorie ottenute dalla squadra di Manchester.

Che i due non si amassero, per usare un eufemismo, era già risultato abbastanza chiaro dopo l’esclusione dalla rosa di inizio anno, questa volta però il motivo è un altro, ed è emerso da un retroscena venuto alla luce nelle scorse ore.

Il centrocampista della Costa d’Avorio è stato sorpreso alla guida della sua auto in stato d’ebbrezza la notte del 29 novembre, con conseguente fermo (e multa manco a dirlo) con obbligo di comparire davanti al giudice il prossimo 13 dicembre.

La conferma arriva dalle autorità di polizia che, nella tarda serata di ieri, hanno rilasciato un comunicato ufficiale dove si legge appunto che Yaya Tourè è stato fermato intorno alle ore 23 in una zona di Londra Est con un tasso alcolico più elevato di quello legalmente consentito.

Quando sembrava dunque risolto il conflitto tra Pep e Yaya, ecco arrivare questo fulmine a ciel sereno che potrebbe procuare nuovamente grossa tensione tra i due, vista l’attenzione che l’allenatore catalano riserva anche ai comportamenti extracalcistici dei propri giocatori.
Sicuramente le prossime partite ci diranno di più…