2 gol, 2 assist, e una prestazione al limite della perfezione, anche oltre forse. Questa, in sintesi, la partita di ieri di Mohamed Salah...

2 gol, 2 assist, e una prestazione al limite della perfezione, anche oltre forse.

Questa, in sintesi, la partita di ieri di Mohamed Salah contro la Roma, che ha permesso al Liverpool di imporsi per 5-2 ad Anfield, mettendo i Reds in pole position per la qualificazione alla finale di Kiev in programma a fine maggio.

L’egiziano, con i 43 gol stagionali segnati quest’anno, è diventato un vero e proprio idolo tra i tifosi inglesi, ma in patria è venerato in maniera forse ancora maggiore.

Per capire cosa significhi Momo per la sua gente, basta ascoltare la telecronaca in arabo dei due gol segnati ieri da Salah.

Non è solo calcio, è qualcosa di più, è un profondo legame tra un uomo e la sua gente, che sfocia quasi in venerazione.

Questo il primo gol, con, di seguito, la traduzione dall’arabo.

“C’è spazio per Salah sulla destra…Mohamed Salah, segnerà oppure no? Salaaaaaaah! Ohhhhh! Che roba è questa, che roba è questa, oh Salah? Sultano della Premier League inglese! Eccolo, la stella del calcio d’Egitto, l’orgoglio dello sport arabo! Perfetto! Perfetto!

Ha incanato tutta l’Arabia, con i suoi piedi d’oro! Che sera! Che sera! Che sera! Oh, Salah, giocatore di classe mondiale! È il gol dell’anno! È il gol dell’anno! Con il mancino, l’ha messa all’incrocio dei pali! All’incrocio, all’incrocio, senza pietà! Che serata, sei fantastico! 

Orogoglio degli arabi! Donaci la tua arte, donaci la tua follia! Il loro torturatore, il loro tormento! Roma, siediti e ammira i danni che hai subito!”

 

Anche sul secondo gol di Salah, il telecronista non è riuscito a contenere la sua gioia…

Vedremo se la stagione di Salah sarà coronata da qualche vittoria, e se riuscirà a portare a casa anche un riconoscimento personale che sarebbe davvero molto meritato (sì, stiamo parlando del Pallone d’Oro…)