Gli ultimi vincitori del Pallone d’Oro in un mondo senza Messi e Ronaldo Gli ultimi vincitori del Pallone d’Oro in un mondo senza Messi e Ronaldo
Luka Modric, non senza qualche polemica, lo scorso anno ha spezzato il duopolio tra Messi e Cristiano Ronaldo relativo al vincitore del Pallone d’Oro,... Gli ultimi vincitori del Pallone d’Oro in un mondo senza Messi e Ronaldo

Luka Modric, non senza qualche polemica, lo scorso anno ha spezzato il duopolio tra Messi e Cristiano Ronaldo relativo al vincitore del Pallone d’Oro, egemonia che andava avanti ormai dal 2008, data del primo trofeo alzato dal portoghese, quando ancora militava nel Manchester United.

Il sito britannico Squawka si è divertito a ipotizzare dunque chi, tra il 2008 e il 2017, classifiche alla mano, avrebbe vinto il prestigioso riconoscimento consegnato da France Football, in una realtà alternativa senza i due fenomeni.

2008 – Fernando Torres

Ora sembra impossibile anche solo pensarlo, ma c’è stato un breve arco temporale nel quale Fernando Torres era probabilmente il miglior attaccante del mondo. Sotto la guida di Rafa Benitez, l’attaccante spagnolo arrivato in Premier dall’Atletico Madrid aveva incantato Liverpool e l’Inghilterra tutta; nel 2008, probabilmente il suo anno migliore, Torres ha segnato 33 reti, su tutte il gol decisivo nella finale dell’Europeo che ha dato il via all’epopea della Spagna, prestazioni che gli hanno permesso di classificarsi terzo dietro ai due alieni.

2009 – Xavi

Il primo Barça di Guardiola portava la firma indelebile, forse anche più di quella di Messi, di Xavi Hernandez, vero prolungamento in campo delle idee e del verbo del tecnico catalano. L’importanza di Xavi, meno appariscente dei compagni Messi e Iniesta ma altrettanto fondamentale, si riassume in una frase da lui stesso pronunciata: “Io non vinco Palloni d’oro, io li fabbrico”.

2010 – Andres Iniesta

Qui gli interisti sicuramente si aspettavano di vedere il nome di Diego Milito, o almeno di Wesley Sneijder, campione d’Europa coi nerazzurri e secondo al mondiale con l’Olanda, ma la classifica alla mano parla chiaro: senza Messi, al secondo Pallone d’Oro di seguito, sarebbe stato Don Andres a sollevare il trofeo, forte di una stagione sublime culminata col gol che ha cambiato la storia del calcio spagnolo.

2011 – Xavi

Ancora una Champions per il Barça di Pep, ancora un Pallone d’Oro virtuale per il Maestro, finito dietro a Messi e Ronaldo ma davanti al compagno Iniesta. Pesano, per i due mostri finiti al primo e al secondo posto, due delle stagioni più incredibili della storia del calcio dal punti di vista realizzativo: 55 gol in 60 partite per Cristiano, addirittura 73 per Messi.

2012 – Andres Iniesta

Secondo trionfo per il mago di Fuentealbilla, forte del secondo titolo europeo consecutivo con le Furie Rosse, ai danni della malcapitata Italia di Prandelli. Nel mondo reale, il riconoscimento di France Football è andato ancora una volta a Leo Messi, che ha chiuso il 2012 con 91 reti complessive, battendo il record storico di Gerd Muller.

2013 – Franck Ribery

Sulla Champions vinta dal Bayern c’è l’indelebile firma di Franck Ribery, che in molti si aspettavano in vetta anche alla classifica ordinaria del Pallone d’Oro. Invece il funambolo francese ha dovuto arrendersi ai 66 gol in 56 partite di Cristiano Ronaldo, col lusitano che ha posto fine alla striscia di Messi.

2014 – Manuel Neuer

Simbolo indiscutibile e punto di forza della Germania campione del Mondo, l’estremo difensore (ma anche libero e regista della mannschaft e del Bayern sembrava avere tutte le carte in regola per spezzare il duopolio ronaldomessianico, invece il Pallone d’Oro tocca, ancora una volta, a Cristiano Ronaldo.

2015 – Neymar

In molti lo indicavano (e lo indicano tuttora) come principale erede dei due fenomeni, invece sin qui Neymar ha dovuto accontentarsi delle briciole, a causa della longevità dell’argentino e del portoghese. Il triplete del Barcellona ha invece ovviamente premiato Leo Messi col Pallone d’Oro, ma anche Cristiano ha sopravanzato il brasiliano nelle preferenze dei giudici.

2016 – Antoine Griezmann

Nessun trofeo in quest’annata per le petit diable, arrivato a un soffio sia dalla Champions che dall’Europeo, finiti entrambi a un Cristiano Ronaldo a mezzo servizio ma comunque decisivo nell’arco di entrambe delle competizioni, a sufficienza per conquistare il suo terzo Pallone d’Oro.

2017 – Neymar

L’influenza sempre maggiore di Neymar nel Barça (è stato lui a guidare la storica rimonta sul Psg) e il susseguente passaggio proprio al Paris Saint-Germain, mostrando uno strapotere che in Ligue 1 non si vedeva dai tempi di Ibrahimovic, hanno convinto i giudici di France Football, ma non abbastanza per permettergli di sopravanzare i due mostri sacri, col Pallone d’oro finito a Cristiano per la quarta volta.

Related Posts

I migliori marcatori della storia dell’Italia Under 21

2019-06-18 13:21:20
delinquentidelpallone

18

I 50 migliori under 18 del mondo in questo momento

2019-06-17 10:08:01
delinquentidelpallone

18

È successo un pasticcio con i biglietti di Venezuela-Perù

2019-06-16 17:13:05
delinquentidelpallone

18

I 50 migliori under 20 del mondo secondo L’Equipe

2019-06-14 14:17:13
delinquentidelpallone

18

Il Nancy sarà retrocesso dalla Ligue 2 per colpa del Siviglia

2019-06-14 13:30:53
delinquentidelpallone

18

La nuova maglia dell’Hull City ci piace parecchio

2019-06-14 09:56:00
delinquentidelpallone

18

La top 11 degli assenti agli Europei U21

2019-06-14 09:09:21
delinquentidelpallone

18

I 10 giocatori più forti degli Europei U21 (Italia esclusa)

2019-06-10 09:42:04
delinquentidelpallone

18

Grecia-Italia: la formazione ufficiale degli Azzurri

2019-06-08 17:33:01
delinquentidelpallone

18