Gli stadi del Mondiale di Russia 2018 Gli stadi del Mondiale di Russia 2018
Come tutti ormai saprete il prossimo Mondiale si disputerà nel 2018 in Russia, più precisamente dal 14 giugno al 15 luglio. La rassegna si... Gli stadi del Mondiale di Russia 2018

Come tutti ormai saprete il prossimo Mondiale si disputerà nel 2018 in Russia, più precisamente dal 14 giugno al 15 luglio.

La rassegna si svolgerà in 11 città e le partite si svolgeranno in 12 differenti stadi, alcuni dei quali sono impianti già consolidati nel tempo mentre altri sono stati costruiti o rinnovati per l’occasione speciale.

La Russia si stima abbia speso circa 10 miliardi di dollari in stadi ed infrastrutture per garantire una perfetta riuscita dell’evento.

Andiamo quindi a vedere come sono, o come saranno, gli impianti destinati ad ospitare le partite dei Mondiali, alcuni dei quali verranno utilizzati già questa estate per la Confederations Cup.




Grazie a Stadi del Mondo che ha curato per noi questo approfondimento. Potete seguirli sulla loro pagina Facebook!

Stadio di S. Pietroburgo

Conosciuto anche come Zenit Arena, è lo stadio delle partite casalinghe dello Zenit San Pietroburgo, o Krestovsky Stadium, in quanto sorge sull’omonima isola della seconda città Russa per grandezza, questo stadio è stato inaugurato proprio recentissimamente.

E’ stato progettato da un architetto giapponese per sembrare una sorta di navicella spaziale, ed in effetti da una veduta aerea la ricorda molto.

La copertura è mobile, così come il terreno di gioco, e la temperatura all’interno dello stadio può essere regolata per mantenere un clima ottimale durante tutto l’arco dell’anno, anche quando fuori le condizioni atmosferiche sono proibitive.

Può ospitare fino a 70000 spettatori e qui si giocheranno alcune partite dei gironi, le semifinali e la finale per il terzo/quarto posto. E’ anche la location designata per la finale della Confederations Cup.

Stadio Ekaterinburg

Sorge nella località di Yekaterinburg ed è l’unico impianto che si trova al di fuori della Russia europea. Si trova infatti a circa 1000 miglia ad Est rispetto a Mosca ed i lavori di costruzione non sono ancora ultimati. La location è quella in cui si trovava il vecchio Stadio Centrale, del quale questo nuovo stadio ne mantiene l’architettura neo classica aggiungendo comunque un tocco di modernità.

Sarà dotato di spalti mobili e ospiterà alcune partite dei gironi. Una volta terminata la rassegna verrà utilizzato come stadio per le partite casalinghe dell’FC Ural, la capienza verrà notevolmente ridotta (dai 35000 previsti per i Mondiali) e tornerà a chiamarsi Stadio Centrale.




Baltika Arena

Costruita nel cuore di Kaliningrad, sull’isola di Oktyabrsky, questo stadio si ispira chiaramente come design all’Allianz Arena di Monaco.

Ha una capienza di 45000 posti a sedere e ospiterà solamente le partite dei gironi.

Una volta finita il torneo nelle zone adiacenti allo stadio verrà costruito un complesso residenziale che si svilupperà attorno al fiume Pregel. L’impianto continuerà ad essere utilizzato, seppur con capienza ridotta, dall’FB Baltika Kaliningrad, squadra di seconda serie del campionato russo.

Rostov Arena

Impianto in costruzione che sorgerà nella località di Rostov sul Don e avrà la capienza di oltre 40000 spettatori.

E’ progettato in modo molto particolare, con i posti ad altezza variabile e la possibilità per alcuni spettatori di godere durante la partita anche di una visuale panoramica di alcuni scorci della città.

Qui si giocherà, oltre alla fase a gironi, qualcuno degli ottavi di finale in programma e alla fine dei Mondiali sarà la nuova casa del Rostov. Nell’intento di chi ha progettato questo complesso, in cui lo stadio è l’infrastruttura più importante, c’è anche quello di attirare turismo ed investimenti da parte delle zone limitrofe.

Stadio Olimpico Fisht

Questo impianto ha già ospitato la cerimonia di apertura e di chiusura dei Giochi Olimpici invernali nel 2014 ed è perfettamente equipaggiato per ospitare eventi calcistici di primo piano.

Chiamato così per via del Monte Fišt, un promontorio della vicina zona del Caucaso, l’impianto è stato progettato per sembrare una montagna innevata.

Qui si disputeranno alcune gare dei gironi e dei quarti di finale, oltre che le semifinali della Confederations Cup.

Viene utilizzato abitualmente per alcuni stage e partite ufficiali della Nazionale e può contenere fino a 48000 spettatori.

Stadio Lužniki

Nel corso della storia questo impianto ha ospitato, tra gli altri eventi, i Giochi Olimpici estivi del 1980, la finale di Champions League nel 2008, i Mondiali di Atletica nel 2013 oltre che numerosi eventi musicali di star internazionali.

Ora l’impianto è stato modificato eliminando la pista di atletica e aggiungendo alcune file di posti a sedere, portando la capacità dello stadio a oltre 80000 unità.

E’ lo stadio in cui si giocherà la finale del Mondiale, oltre che ovviamente molte partite dei gironi, ottavi di finale e una semifinale. E’ indubbiamente l’impianto calcistico più importante di Mosca, in cui si svolgono tantissime partite della Nazionale di casa.


Volgograd Arena

Struttura ancora in fase di costruzione, una volta terminata dovrebbe garantire una capienza di 45000 spettatori.
Nasce sulla collina Mamaev Kurgan, che domina la città un tempo chiamata Stalingrado, dove attualmente è presente un memoriale per ricordare i caduti nella famosa battaglia della Seconda Guerra Mondiale.

In questo stadio si giocheranno unicamente partite dei gironi per poi essere utilizzato nelle gare casalinghe del Rotor Volgograd, squadra della terza serie russa.

Otkrytie Arena

Stadio inaugurato nel 2014, e pensato inizialmente per ospitare le gare casalinghe dello Spartak Mosca, la squadra del popolo, verrà utilizzato anche in occasione dei Mondiali.

Dotato di una caratteristica facciata costituita da tasselli bianchi e rossi, i colori dello Spartak, durante le gare della Russia tali tasselli avranno la possibilità di cambiare colore.

Con una capienza di poco inferiore ai 47000 posti, ospiterà unicamente alcune partite degli ottavi di finale.

Stadio Nižnij Novgorod

Situato dove i fiumi Volga e Oka confluiscono,  questo stadio è stato progettato per “assomigliare alle scintillanti acque che lo circondano”, citando le parole di chi lo ha ideato.

Ancora in fase di costruzione l’impianto sorge in prossimità della cattedrale Alexander Nevsky, potrà ospitare 45000 spettatori ed è immerso in un ambiente davvero suggestivo.

Ospiterà la fase a gruppi, gli ottavi ed i quarti di finale e l’intenzione, dopo il Mondiale, era quella che dovesse diventare la casa del Volga Fc, rimpiazzando il Lokomotiv Stadium. Purtroppo il Volga è fallito, per problemi finanziari, nel 2016…

Stadio Spheroid

Conosciuto anche come Samara Arena, per la città in cui sorge, è progettato per sembrare una cupola di vetro, da qui il nome Spheroid, che durante la notte si illuminerà a giorno.

La capienza è di 45000 spettatori e qui si giocheranno la fase a gruppi, gli ottavi e i quarti di finale.

Dopo i Mondiali cambierà nome in Cosmos Arena, ospitando le gare di Russian Premier League della squadra di Samara, il Krylia Sovetov.

Mordovia Arena

I lavori di edificazione di questo stadio sono iniziati nel 2010, nella località di Saransk, e sarebbero dovuti terminare nel 2012.  In ritardo estremo con i lavori dovrebbe essere pronto a breve con un esterno molto appariscente realizzato con tasselli di color arancio, bianco e rosso.




Saransk, con circa 300000 abitanti,  è anche la città più piccola ad ospitare questi Mondiali.

In questo impianto si giocheranno esclusivamente gare dei gironi e, una volta finita la manifestazione, diventerà la casa del Mordovia, la squadra locale che milita in seconda divisione russa.

Kazan Arena

Lo stadio di Kazan è stato realizzato dallo stesso architetto che ha progettato Wembley e l’Emirates e ha ospitato i Campionati del Mondo di nuoto nel 2015, con due piscine temporanee costruite all’interno dell’impianto.

E’ stato pensato con l’intento che si immergesse, fino a mescolarsi completamente, nel paesaggio che lo circonda ed è dotato di un maxi schermo ad alta definizione con una superficie di 3700 metri, il più grande al mondo.

Qui, dove attualmente gioca il Rubin Kazan, si disputeranno le partite della fase a gruppi, gli ottavi e i quarti di finale.

Related Posts

5 squadre di culto che potrebbero qualificarsi ai Mondiali 2018

2017-09-07 10:24:16
delinquentidelpallone

18

I 50 calciatori più forti di PES 2018

2017-09-07 08:05:29
delinquentidelpallone

18

Dal 2018 il calciomercato potrebbe cambiare radicalmente

2017-09-06 09:52:26
delinquentidelpallone

18

Le 6 squadre già qualificate ai Mondiali del 2018

2017-09-04 10:22:05
delinquentidelpallone

18

Borussia Dortmund: che fine ha fatto Ousmane Dembele?

2017-08-10 13:02:53
delinquentidelpallone

18

La terza maglia 2017-18 del Borussia Dortmund è tremenda

2017-07-29 12:01:29
delinquentidelpallone

18

In Russia è già Driussi-mania

2017-07-23 09:50:21
pagolo

18

Kombat 2018: la terza maglia del Napoli

2017-07-22 19:59:46
pagolo

18