Gli 8 colpi di mercato più folli dell’estate finora Gli 8 colpi di mercato più folli dell’estate finora
Da diverso tempo non assistevamo a un mercato così movimentato sin dalle prime battute: la telenovela Donnarumma, gli acquisti in serie del Milan, il... Gli 8 colpi di mercato più folli dell’estate finora

Da diverso tempo non assistevamo a un mercato così movimentato sin dalle prime battute: la telenovela Donnarumma, gli acquisti in serie del Milan, il caso Borja Valero, la rescissione inattesa di Dani Alves con la Juve, tutti eventi che hanno riempito le pagine dei giornali nel primo mese di calciomercato.

Oggi però noi vi parleremo degli affari apparentemente senza alcuna logica, di quelli più bizzarri, inaspettati, inimmaginabili o totalmente insensati.

Tra prezzi fuori da ogni logica umana, destinazioni improbabili e vere e proprie resurrezioni, preparatevi a vederne delle belle.

Federico Piovaccari – Zhejiang Yiteng

Partiamo con il nome illustre, il top player che accetta la classica proposta indecente e si toglie dal mercato prima che si scateni un’asta attorno a lui.




Il Pifferaio di Gallarate è pronto a far ballare malcapitate difese anche in Cina. Reduce dai 4 gol in Liga Adelante (seconda divisione spagnola), il buon Piovaccari ha deciso per la seconda volta in carriera di valicare i confini europei e, dopo aver fatto proseliti anche in Australia, è pronto a farsi amare anche dai tifosi dello Zhejiang Yiteng, seconda divisione cinese, in qualità di fiore all’occhiello del mercato di riparazione. Pronti a suonare il flauto con lui?

Fabio Borini – Milan

Vi ricordate quando a scuola, dopo una serie impressionante di insufficienze che farebbe impallidire la prof di Cassano, vi ritrovavate miracolosamente senza debiti in pagella? Come dite, non vi è mai capitato? A Fabio Borini invece sì, ed è davvero difficile spiegare come mai il Milan abbia deciso di puntare su di lui come attaccante di scorta, progressivamente eclissatosi stagione dopo stagione, panchina dopo panchina, tra Sunderland e Liverpool. Che Montella abbia tra le mani il segreto per riportarlo (almeno) quello dei tempi di Roma?

John Terry – Aston Villa

Le mogli della zona di Birmingham sono avvisate: JT è sbarcato al Villa Park, non ha ancora intenzione di smettere col calcio e ovviamente con tutto ciò che ne consegue. Il ritiro sembrava la soluzione più ovvia dopo l’addio al suo amato Chelsea, invece l’ex capitano della nazionale ha scelto di ripartire dalla Championship e dall’Aston Villa, che in maniera alquanto bizzarra ha deciso di annunciarlo tramite una finta chat di Whatsapp. Logoro sì, ma duro e ignorante come piace a noi.

Ruben Neves – Wolverhampton

Qui entriamo nella sfera dell’improbabile, quegli affari che neanche a Football Manager avremmo osato, tanto parevano fuori dal mondo. A volte però capita che una stagione storta, tra esclusioni a ripetizioni e problemi fisici, spenga repentinamente la luce su calciatori prima ambiti da mezza Europa. E’ il caso di Ruben Neves, ieri sogno proibito delle big e oggi nuovo calciatore del Wolverhampton, seconda serie inglese, squadra che può permettersi di spendere oltre 20 milioni per il talentino portoghese. Ci sembra superfluo aggiungere altro.

Federico Dimarco – Sion

Già sentiamo gli stomaci dei tifosi nerazzurri contorcersi di fronte al suddetto abbinamento squadra-calciatore. Già, una squadra che come laterali difensivi può contare su campionissimi come Nagatomo, Ansaldi e D’Ambrosio può certo permettersi a cuor leggero di cedere a titolo DEFINITIVO uno dei terzini più promettenti del calcio italiano. L’avventura in Svizzera di Dimarco è iniziata con un laconico “spero di tornare”, noi non possiamo che accodarci al suo pensiero.




Ederson – Manchester City

Intendiamoci: almeno la metà di noi qui non l’ha mai visto giocare, l’ha sentito nominare alcune volte di sfuggita e sì e no era conscia che fosse un portiere. A questa fazione non appartiene chiaramente Guardiola, che sull’ormai ex portiere del Benfica ha investito 40 milioni rendendolo il secondo portiere più pagato della storia dopo Buffon. In Portogallo ha lasciato intravedere doti interessanti, ma Ederson non è ancora mai stato convocato dalla nazionale maggiore e i dubbi sulla sua adattabilità in un contesto decisamente più competitivo permangono. Nel momento in cui non esclameremo più “chi?” quando sentiremo il suo nome ma ne applaudiremo le prodezze, Guardiola avrà vinto ancora.

Leandro Chichizola – Las Palmas

Più che improbabile, qui entriamo nella sfera del surreale. Cosa può aver portato Toni Cruz, stimato e stimabile direttore sportivo del Las Palmas che ci teniamo a salutare, a farsi un viaggio fino a La Spezia, visionare il buon Chichizola e farne il nuovo numero 1 dei canarini? Non lo sappiamo e probabilmente non vogliamo saperlo, fatto sta che quello che è stato per anni uno dei migliori portieri della Serie B ha finalmente ottenuto il giusto riconoscimento, il resto poco importa. Non sapete chi è Chichizola? Malissimo.

Eros Pisano – Bristol City

Chiudiamo l’articolo con le inevitabili cattive notizie: nonostante la promozione conquistata sul campo, da protagonista indiscusso e indiscutibile, il prossimo anno non potrete contare su Eros Pisano per la vostra squadra del fantacalcio. L’ingrato terzino a fine contratto col Verona ha preferito i cartoncini del Bristol City alle vostre fantarose, la fredda Inghilterra alla calorosa italia, la compagnia di altri esodati illustri come Magnusson e Milan Djuric alla vostra. Ora potete piangere.

Alex Campanelli
twitter: @Campanelli11

Related Posts

Juventus, a testa alta

2015-06-07 14:29:29
delinquentidelpallone

1

Come sarà la Roma di Eusebio di Francesco?

2017-07-11 10:25:40
delinquentidelpallone

1

Milan-Inter, le formazioni ufficiali

2016-11-20 19:00:36
delinquentidelpallone

1

Playoffs Nba: la preview delinquenziale

2016-04-16 12:18:41
delinquentidelpallone

1

Il Dream Team dell’Europa League

2016-02-19 15:00:52
delinquentidelpallone

1

Il gol più zozzo del mondo

2017-03-01 10:42:53
delinquentidelpallone

1

Trapani, sulle ali di Serse

2016-04-20 10:51:29
delinquentidelpallone

1

Raul Gonzalez Blanco, la leggenda silenziosa

2015-11-16 10:28:31
delinquentidelpallone

1