Gli 11 giovani da tenere d’occhio nella Premier League 2019/20 Gli 11 giovani da tenere d’occhio nella Premier League 2019/20
Ridendo e scherzando, manca molto meno di un mese all’inizio della nuova stagione di Premier League: si ripartirà con tanti temi di interesse, qualche... Gli 11 giovani da tenere d’occhio nella Premier League 2019/20

Ridendo e scherzando, manca molto meno di un mese all’inizio della nuova stagione di Premier League: si ripartirà con tanti temi di interesse, qualche faccia nuova e con 19 squadre che andranno a caccia del titolo che il Manchester City proverà a difendere.

Ci saranno, come sempre, tanti giovani interessanti che troveranno spazio nelle squadre di Premier, e che magari si affacceranno alla ribalta internazionale a suon di grandi prestazioni.

Il portale calcistico Caught Offside ha stilato la lista degli 11 giovani talenti da tenere d’occhio nella prossima Premier League.

Andiamo allora a conoscere meglio i ragazzi che sono stati inseriti in questa “watchlist”.

Mason Greenwood (Manchester United)

I tifosi dell’Inter hanno già fatto la sua conoscenza, visto che l’attaccante classe 2001 del Manchester United ha colpito i nerazzurri con il gol nel match dell’International Champions Cup.

Greenwood si è già conquistato la fiducia di Solskjaer, ed è molto probabile che nel corso della prossima stagione per lui ci sarà molto spazio, se saprà meritarselo.

Joe Willock (Arsenal)

Il centrocampista classe 1999 aveva già giocato più di qualche partita con l’Arsenal nella scorsa stagione, e adesso, in una squadra che ha sempre dimostrato di saper valorizzare i suoi giovani, è pronto per fare il salto di qualità.

Con l’addio di Ramsey, forse i Gunners potrebbero avere già in casa il sostituto del gallese.

Rhian Brewster (Liverpool)

Con l’addio di Sturridge, Brewster, che in questi ultimi mesi ha avuto qualche problema con gli infortuni, potrà finalmente avere un po’ di spazio in più nell’attacco del Liverpool.

Attaccante letale e mortifero, potrebbe essere davvero molto interessante vederlo all’opera con più continuità nel sistema di gioco di Jurgen Klopp.

Bobby Duncan (Liverpool)

Ma Brewster non è l’unico calciatore interessante tra i giovani a disposizione dei Reds: Bobby Duncan è un altro attaccante che si giocherà un posto in prima squadra nel Liverpool, e si è già fatto notare in questo inizio di pre-season.

Un punto a suo favore per diventare un beniamino dei tifosi di Anfield? È il cugino di Steven Gerrard…

Oliver Skipp (Tottenham)

Centrocampista di grande talento, Skipp è un classe 2000 che in questa stagione potrebbe conquistarsi le grazie di Mauricio Pochettino e trovare qualche minuto in più nel nuovo Tottenham.

Visione di gioco e qualità di palleggio sono le sue doti migliori, e anche la personalità non gli manca.

Gabriel Martinelli (Arsenal)

Un altro giovane talento dell’Arsenal in rampa di lancio. Il brasiliano classe 2001 è un esterno d’attacco a tutto tondo che può ricoprire vari ruoli, e giocare magari anche al centro dell’attacco.

Per la sua giovane età e per la tanta concorrenza, potrebbe non trovare immediatamente spazio, ma in una stagione lunga e con tante sorprese, potrebbe anche convincere Emery a dargli un po’ di spazio piano piano.

Tahith Chong (Manchester United)

Il diciannovenne esterno olandese ha trovato spazio già nella scorsa stagione, e quest’anno Solskjaer potrebbe inserirlo a tempo pieno nella prima squadra, soprattutto se dovesse continuare il periodo nero di Alexis Sanchez.

Mancino tutto pepe, probabilmente, però, lo avete notato per la sua capigliatura, ma fermarsi a quello potrebbe essere un grave errore.

Mason Mount (Chelsea)

Nella scorsa stagione Mason Mount è stato uno dei protagonisti più interessanti in Championship, e ora Frank Lampard, suo manager al Derby County, sembra aver deciso di puntare su di lui anche nella nuova avventura al Chelsea.

Soprattutto per via del mercato bloccato, il Chelsea dovrà per forza di cose puntare sui talenti del suo settore giovanile, e Mount è esattamente uno di questi talenti.

Max Aarons (Norwich City)

Il diciannovenne terzino destro Max Aarons è stato uno dei protagonisti della cavalcata del Norwich nella scorsa stagione, conclusa con la promozione in Premier League.

In molti pensavano che il Manchester United volesse puntare su di lui, prima che i Red Devils prendessero Wan-Bissaka dal Crystal Palace. Ma Aarons è pronto a mettersi in mostra e magari fare il grande salto in una big già dall’anno prossimo.

Eddie Nketiah (Arsenal)

Anche per Nketiah non sarà facile trovare spazio nell’attacco dell’Arsenal, ma il giovane attaccante dei Gunners si è già messo in evidenza – come altri – nella ICC.

Vedremo se Emery troverà un po’ di spazio anche per lui: nel caso, è decisamente un calciatore da tenere d’occhio.

Reece James (Chelsea)

E, infine, un altro giovane talento del Chelsea, il diciannovenne terzino destro Reece James. Dopo una buona stagione in prestito al Wigan, potrebbe ritagliarsi un po’ di spazio nei Blues, forse anche a scapito del nostro Zappacosta.