Gli 11 centrocampisti difensivi più forti di sempre Gli 11 centrocampisti difensivi più forti di sempre
Ogni grande squadra, oltre ai campioni, oltre a quelli che inventano calcio e a quelli che poi segnano le reti decisiva, ha bisogno di... Gli 11 centrocampisti difensivi più forti di sempre

Ogni grande squadra, oltre ai campioni, oltre a quelli che inventano calcio e a quelli che poi segnano le reti decisiva, ha bisogno di qualcuno che tenga in piedi il resto della squadra.

E non stiamo parlando solamente del reparto difensivo, ma anche di alcuni eroi che si piazzano a centrocampo e fanno il lavoro sporco.

Mediani, centrocampisti difensivi, portatori d’acqua: chiamateli come volete, sono insomma quei calciatori che fanno il lavoro sporco per gli altri, quelli che corrono per tre e a cui spesso non interessa partecipare alla costruzione della manovra.

Il portale calcistico inglese Squawka ha selezionato in questi giorni i migliori di sempre, o, perlomeno, quelli che hanno giocato in squadre che hanno vinto tanto e che si sono dimostrati fondamentali per i risultati ottenuti. Insomma, forse non saranno davvero i migliori di sempre, ma sono quelli che hanno fatto vincere le squadre in cui hanno giocato…

Ecco le scelte fatte da Squawka.

Dunga

Il centrocampista brasiliano è stato uno dei giocatori chiave nel successo del Brasile ai Mondiali del ’94. In un Brasile che comunque era sicuramente meno dotato tecnicamente di altre Selecao, Dunga è stato la cerniera perfetta tra i reparti, e uno dei giocatori che maggiormente ha contribuito alla vittoria dei Mondiali statunitensi.

Didier Deschamps

L’attuale commissario tecnico della Francia ha rivestito un ruolo fondamentale in diverse squadre: dalla Francia campione del Mondo nel ’98 alla Juventus di Lippi che vinse Champions League e Intercontinentale nel 1996.

Embed from Getty Images

Nigel de Jong

Una parte importante del titolo conquistato dal Manchester City nel 2012 – quello con il gol di Aguero all’ultimo minuto – è stato Nigel de Jong. Il centrocampista olandese è sempre stato un vero lottatore, uno di quelli che non ha mai tirato indietro la gamba. E infatti è sempre stato fondamentale in quasi tutte le squadre in cui ha giocato.

Nicky Butt

Uno dei pretoriani di Sir Alex Ferguson per il suo Manchester United, Nicky Butt è stato fondamentale negli equilibri dei Red Devils, e ha contribuito alla conquista della rocambolesca Champions League vinta nel 1999 dallo United in finale contro il Bayern, con una delle rimonte più incredibili di tutti i tempi.

Paul Lambert

Il centrocampista scozzese ha fatto parte del Borussia Dortmund di fine anni ’90, quello che sconfisse la Juventus in finale di Champions League. Una partita in cui annullò letteralmente niente meno che Zinedine Zidane.

Embed from Getty Images

Darren Fletcher

Altro centrocampista scozzese, altro calciatore che ha fatto molto bene sotto il regno di Sir Alex Ferguson. Un altro di quei calciatori poco considerati, ma che è sempre stato fondamentale negli equilibri di squadra, soprattutto, come detto, del Manchester United.

Angelo Di Livio

Il primo italiano presente in questa classifica è Angelo Di Livio. D’altronde, se ti chiamano Soldatino, qualcosa dovrà pur dire. Rispetto agli altri nomi di questa lista, Di Livio arava su e giù la fascia, facendo il lavoro sporco anche per i suoi compagni.

Costinha

Costinha è stato l’anima, a centrocampo, del Porto di José Mourinho che vinse la Champions League nel 2004. Una squadra fuori dall’ordinario, che aveva bisogno di un equilibratore in mezzo al campo, e che lo trovò proprio nel portoghese.

Embed from Getty Images

Gennaro Gattuso

Ringhio non ha bisogno di presentazioni. Il centrocampista attualmente in carica sulla panchina del Milan ha fatto le fortune proprio dei rossoneri e soprattutto della Nazionale italiana che trionfò ai Mondiali del 2006. E la sua storia non la dimenticherà nessuno.

Ruben Baraja

Quando il Valencia primeggiava in Europa, nei primi anni 2000, il suo segreto, forse, era anche in mezzo al campo: Ruben Baraja, il centrocampista spagnolo che riuscì a dare a Rafa Benitez tutto quello di cui aveva bisogno.

Claude Makélélé

E infine, per chiudere questa lista, un altro francese: Claude Makelele, che ha fatto le fortune di Real Madrid e Chelsea, con corsa, cuore e polmoni. Un instancabile motorino che faceva innamorare i suoi allenatori per l’impegno messo in campo.

Che dire? Di sicuro, qualche nome manca (e non sappiamo bene quali siano stati i criteri di scelta) ma quelli che ci sono hanno fatto la storia delle squadre in cui hanno giocato.

Related Posts

Gli allenatori che hanno speso più soldi nella loro carriera

2019-09-17 08:30:34
delinquentidelpallone

18

La maglia del Lipsia per la Champions League

2019-09-17 08:10:36
delinquentidelpallone

18

La terza maglia 2019-20 dell’Atletico Madrid

2019-09-13 10:40:01
delinquentidelpallone

18

I giocatori che erano considerati i migliori giovani nel 2012

2019-09-13 07:33:15
delinquentidelpallone

18

I 5 giocatori che hai sbagliato a comprare al Fantacalcio

2019-09-12 13:26:33
delinquentidelpallone

18

I 10 migliori giovani del 2019 secondo L’Equipe

2019-09-10 07:26:08
delinquentidelpallone

18

La terza maglia 2019/20 del Tottenham è molto anni ’90

2019-09-04 08:11:19
delinquentidelpallone

18