Gigi Buffon, la nuova giovinezza del Numero Uno Gigi Buffon, la nuova giovinezza del Numero Uno
Ci sono poche certezze, nel calcio, ma alcune sembrano essere di granito. Non puoi mai sapere quando un calciatore arriverà all’apice della sua carriera.... Gigi Buffon, la nuova giovinezza del Numero Uno

Ci sono poche certezze, nel calcio, ma alcune sembrano essere di granito. Non puoi mai sapere quando un calciatore arriverà all’apice della sua carriera. Non puoi mai sapere quando maturerà, non puoi sapere quando diventerà un leader (e se mai lo diventerà), né tantomeno puoi sapere quando mollerà gli ormeggi e, da campione quale era, deciderà di salutare tutti e andarsene, se da vincitore o da sconfitto solo la storia lo saprà.

Però una certezza c’è, o quantomeno sembra esserci. Quando vedi un campione calare di livello, quando lo vedi combattere con il suo passato, quando lo vedi diventare più lento, più macchinoso, quando gli vedi fare errori che mai avresti pensato potesse fare, lo capisci. Insomma, una delle poche certezze del calcio è che quando un calciatore imbecca il viale del tramonto, non c’è verso di risalire la china. Quando si scende, è difficile ritornare al top. Ecco, adesso prendete questa certezza e buttatela a gambe all’aria.

Prendete questa certezza e fatevela respingere da Gigi Buffon. Uno che qualche anno fa quel viale del tramonto sembrava averlo imboccato, uno che qualche anno fa sembrava destinato a eclissarsi, da stella luminoso, da campione affermato, da leggenda assoluta del calcio italiano. Quello che volete, ma c’è stato un periodo, qualche anno fa, in cui Gianluigi Buffon sembrava finito. Senza appello.

Se ripensate all’impacciato portiere di qualche anno fa, che combatteva con i dolori ala schiena, che faticava a ritrovare lo smalto e i riflessi di un tempo, che respingeva i tiri sui piedi degli attaccanti avversari, e faceva fatica ad andare giù per tempo, vi verrà da sorridere. Perchè quello che oggi difende i pali della Juventus è un Gigi Buffon completamente nuovo. Fatichereste a credere a quello che dice la sua carta di identità, che alla voce età recita un inflessibile “trentasette“. Eppure, anche ieri, nella vittoria clamorosa della Juventus in casa del City, il numero uno bianconero ci ha messo la firma, con le sue parate. Tenendo a galla la squadra nel momento di difficoltà, salvando due volte il gol del 2-0 che sembrava cosa fatta e poi blindando il risultato nel finale.

Ma già lo scorso anno Gigi Buffon era tornato sui livelli più alti della sua carriera, sorprendendo tutti. Sarà stata la maturità, saranno le responsabilità della fascia di capitano. Ma Gigi Buffon non è mai stato così tanto leader. Abbandonato l’istinto della gioventù, e gli eccessi da teenager, quando dopo un rigore parato a Ronaldo spolverava la maglia di Superman, il campione è diventato leggenda. Se un giorno, fuori dallo Juventus Stadium, decidessero di metterci una statua con le sue fattezze, nessuno avrebbe niente da dire. Se, casomai dovessimo riuscirci a qualificare per i Mondiali del 2018, ci dovesse essere ancora lui a difendere i pali della porta azzurra, non ci sarebbe nulla di strano.

Sabato scorso, all’intervallo, con i tifosi bianconeri che fischiavano sonoramente la prestazione dei loro giocatori, Gigi ha preso in mano la situazione, ha affrontato di petto la sua gente. “Non fischiateci adesso, è adesso che abbiamo bisogno di voi“. I fischi sono diventati lentamente applausi, gli applausi ieri sera si sono trasformati in urla di gioia. E se è successo, è stato anche grazie alla prestazione maiuscola del numero uno bianconero. Anzi, del Numero Uno. Perchè a volte anche i numeri hanno un senso logico.

Valerio Nicastro
twitter: @valerionicastro

Related Posts

Come giocherà la nuova Italia Under 21

2019-09-05 14:04:24
delinquentidelpallone

18

Rino Gattuso potrebbe aver trovato una nuova squadra

2019-08-04 12:25:20
delinquentidelpallone

18

I 13 giocatori più vecchi di Buffon ad aver giocato in Serie A

2019-07-05 13:28:33
delinquentidelpallone

18

La nuova terza maglia del Chelsea è uno spettacolo

2019-07-05 09:53:38
delinquentidelpallone

18

Altri 10 giocatori che torneranno alla Juventus dopo Buffon

2019-06-26 08:07:22
delinquentidelpallone

18

Come potrebbe essere la nuova Inter di Antonio Conte

2019-06-22 13:55:56
delinquentidelpallone

18

La nuova formula della Champions League proposta dalla Ligue 1

2019-06-19 13:29:43
delinquentidelpallone

18

La nuova maglia dell’Hull City ci piace parecchio

2019-06-14 09:56:00
delinquentidelpallone

18