Germania, la mascotte perde la testa: finisce a pugni Germania, la mascotte perde la testa: finisce a pugni
Fare la mascotte non deve essere il mestiere più bello del mondo. Ti mettono addosso un costume, pesante quanto la colazione a base di... Germania, la mascotte perde la testa: finisce a pugni

Fare la mascotte non deve essere il mestiere più bello del mondo. Ti mettono addosso un costume, pesante quanto la colazione a base di peperonata e frittata di cipolla, e ti lasciano in balia di tifosi che non vedono l’ora di prenderti per i fondelli fino al limite della tua pazienza.

A volte, però, il troppo è troppo, e anche la mascotte può scapocciare. E’ successo in Germania la scorsa settimana. Andreas Bosheck, dal 2004 per lavoro indossa il costume di Grotifant, la mascotte dell’Uerdingen con le sembianze di un elefantino. L’Uerdigen milita in quinta serie, anche se in passato è stato anche in Bundesliga e proprio la sua mascotte era diventata abbastanza famosa. Ora, però, veniamo ai fatti, e passiamo all’azione.

Si giocava il derby, dicono molto sentito (ci fidiamo) contro il Fischeln. All’81’ l’Uerdigen passa in vantaggio e Grotifant corre a festeggiare sotto la sua curva. Qui succede l’increscioso fattaccio: qualche tifoso, in preda ai fiumi di birra che immaginiamo scorrano liberi durante una partita di quinta serie tedesca, pensa bene di staccare la testa all’elefantino.

grotifantAndreas Bosheck, già stressato, non ci vede più e corre sugli spalti per riprendersi la sua testa. Finisce in rissa, con pugni e ceffoni che volano liberi e tutta la tribuna coinvolta nelle operazioni. L’Uerdigan segna anche il 2-0, ma nessuno se ne accorge, visto che sono ancora tutti impegnati a menare le mani nella gigantesca gazzarra venutasi a creare.

Alla fine, la mascotte si riprende la sua testa e tutto torna al suo posto. Bosheck ha poi chiesto scusa a tutti, dicendo di aver perso la testa per qualche minuto. Letteralmente.

In questo video potete ammirare Grotifant in azione e sentire fin qui l’odore di luppolo e marciume.