I tedeschi sono un popolo meraviglioso e probabilmente sottovalutato. Almeno dal punto di vista delle innovazioni e della genialità, meriterebbero maggiore considerazione. E in...

I tedeschi sono un popolo meraviglioso e probabilmente sottovalutato. Almeno dal punto di vista delle innovazioni e della genialità, meriterebbero maggiore considerazione. E in questo senso arriva, proprio dalla Federazione calcistica tedesca, una proposta destinata a far discutere ma che non si può evitare di bollare come “geniale”. O come tedesca.

Il problema? Negli ultimi tempi, anche in Bundesliga, sono aumentati in maniera esponenziale i casi di ammonizioni pilotate, prese volontariamente da calciatori in diffida. L’ultimo quello di Zlatko Junuzovic, centrocampista del Werder Brema, che ha recentemente ammesso candidamente di essersi fatto ammonire per saltare la sfida contro il Bayern Monaco in programma oggi e quindi poter giocare in partite più importanti in ottica salvezza.

Anche un altro giocatore del Werder, Fritz, si era fatto ammonire di proposito: per entrambi multa di 20.000 euro, che però sono evidentemente noccioline e quindi non saranno utili ad evitare comportamenti simili in futuro.

Ma ecco che qui la Federcalcio tedesca si è inventata la clamorosa proposta: Rainer Koch, presidente della DFB ha infatti proposto qualcosa di nuovo: non squalificare direttamente per la gara successiva un giocatore che si fa ammonire di proposito, ma sorteggiare, tra le 3 giornate successive, quella nella quale la squalifica verrà effettivamente scontata.

Un’idea rivoluzionaria, che non sappiamo se diventerà realtà. In questo caso, però, sarebbe bello capire come fare a individuare in maniera sicura le ammonizioni “pilotate”…