Sabato pomeriggio li abbiamo visti tutti, quei tifosi appollaiati sui balconi che si affacciano sul Matusa di Frosinone. E, ammettiamolo, li abbiamo invidiati tutti....

Sabato pomeriggio li abbiamo visti tutti, quei tifosi appollaiati sui balconi che si affacciano sul Matusa di Frosinone. E, ammettiamolo, li abbiamo invidiati tutti. Si, perchè godersi la partita dal balcone della propria abitazione deve essere un’emozione assolutamente particolare. Ecco, è di oggi la notizia che, ovviamente, qualcuno ha deciso di mettere bocca in questa situazione.

Dalla Questura è infatti arrivato l’invito, abbastanza perentorio: nei prossimi giorni arriverà ad amministratori e condomini dei palazzi che si affacciano sullo stadio di Frosinone, una curiosa diffida: sarà infatti consigliato loro di evitare di invitare a casa parenti e amici per piazzarsi sul balcone a guardare la partita, per evitare fantomatici problemi di ordine pubblico, visto che alcuni di quei palazzi si affacciano direttamente sulle gradinate del Matusa.

Viene da chiedersi se sia legittimo imporre un obbligo del genere, e impedire a dei privati cittadini di ospitare in casa loro parenti e amici, in una manifestazione popolare anche abbastanza simpatica, visti i già troppi divieti e le oscure procedure burocratiche che imbrigliano il nostro calcio. Noi, nel dubbio, vi chiediamo già da ora se qualcuno ci vorrà ospitare per la prossima partita casalinga del Frosinone. Portiamo un paio di casse di birra del discount, ve lo promettiamo.