Frank Lampard non ha preso affatto bene la conferenza di Bielsa Frank Lampard non ha preso affatto bene la conferenza di Bielsa
Ieri pomeriggio vi abbiamo aggiornato sulla conferenza stampa inedita e per certi versi surreale indetta da Marcelo Bielsa, nella quale ha spiegato nel dettaglio... Frank Lampard non ha preso affatto bene la conferenza di Bielsa

Ieri pomeriggio vi abbiamo aggiornato sulla conferenza stampa inedita e per certi versi surreale indetta da Marcelo Bielsa, nella quale ha spiegato nel dettaglio le sue ragioni dietro allo spionaggio delle varie squadre.

Tra le varie cose si è soffermato molto sul Derby County, ovvero la squadra che ha portato alla luce questa vicenda smascherando un membro dello staff del Leeds mentre seguiva di nascosto un loro allenamento alla vigilia della partita.

Tra le altre cose dette in conferenza, Bielsa ha spiegato di aver visto 51 partite del Derby con il suo staff, ognuna delle quali ha richiesto 4 ore di lavoro in media, necessarie per estrapolare dati che loro ritenevano utili.

Il Loco ha mostrato quindi una serie di Power Point con tutti i dati raccolti, ovvero i giocatori più impiegati, i moduli tattici, i movimenti sui calci piazzati e via discorrendo. A molti ha dato l’impressione di saperne di più di Lampard stesso sul Leeds, e considerando che l’ex centrocampista del Chelsea ne è l’allenatore la cosa è piuttosto significativa.

Ieri c’è stata anche la conferenza stampa proprio di Lampard, alla vigilia del match di Championship, il quale è entrato in sala in modo scherzoso pronunciando queste parole: “Siete pronti per la mia presentazione? Anche io analizzo i match, come ogni allenatore“.

Subito dopo però, quando è stato il momento di rispondere alle domande dei giornalisti, il tono è diventato molto meno scherzoso.

Qualcuno gli ha fatto notare quello che dicevamo prima, ovvero il fatto che Bielsa abbia dato l’impressione di sapere più cosa rispetto a lui della sua squadra.

Questa è stata la risposta di Lampard: “Ha dato l’impressione di voler mettere in mostra se stesso. Non ho mai visto Pep Guardiola comportarsi in quel modo, e nemmeno Jurgen Klopp o Pochettino. Loro lo fanno a porte chiuse, ma non li ho mai visti fare una cosa del genere pubblicamente“.

Insomma Frank Lampard ha fatto capire piuttosto chiaramente di non aver particolarmente gradito l’esibizione del Loco, ritenendola probabilmente una sorta di umiliazione.