Frank de Boer, un esonero che entra nella storia Frank de Boer, un esonero che entra nella storia
Non era passato inosservato, non solo ai tifosi interisti, il terribile avvio di stagione del Crystal Palace di Frank de Boer. Il tecnico olandese,... Frank de Boer, un esonero che entra nella storia

Non era passato inosservato, non solo ai tifosi interisti, il terribile avvio di stagione del Crystal Palace di Frank de Boer.

Il tecnico olandese, approdato in estate sulla panchina della squadra londinese, aveva messo insieme, nei 77 giorni del suo mandato da allenatore, un bottino sconcertante.

Quattro partite giocate in Premier League, quattro sconfitte e sette gol subiti; ma il dato forse più sconvolgente è quello dei gol segnati, visto che nei 360 minuti giocati in stagione, il Crystal Palace non ha mai trovato la via del gol.

In giornata è arrivato, inevitabile, l’esonero: al suo posto il Crystal Palace dovrebbe chiamare un altro ex tecnico interista, vale a dire Roy Hodgson.




Ma l’esonero di de Boer è già entrato nella storia della Premier League, almeno a livello statistico: mai nessun allenatore (se si escludono i cosiddetti traghettatori rimasti in carica per magari solo una partita), nel massimo campionato inglese, aveva concluso un’esperienza in panchina senza che la sua squadra avesse segnato nemmeno un gol.

Inoltre, il Crystal Palace ha anche eguagliato un record che durava dalla stagione 1924/25: fino ad oggi il Preston era stata l’unica squadra ad aver perso le prime quattro partite stagionali senza segnare neppure un gol…

Un record chiaramente amaro e che non farà bene a de Boer, che era finito da subito nel mirino della critica: il Crystal Palace non era certamente squadra di vertice, ma sicuramente più attrezzata di tante altre squadre della bassa Premier League, compreso forse quel Burnley che proprio ieri ha sconfitto di misura la squadra dell’ormai ex allenatore olandese.