Franck Ribery meritava il Pallone d’oro nel 2013? Franck Ribery meritava il Pallone d’oro nel 2013?
L’assegnazione del Pallone d’Oro è una di quelle cose che si portano dietro quasi sempre una gran quantità di polemiche, soprattutto tra tifosi e... Franck Ribery meritava il Pallone d’oro nel 2013?

L’assegnazione del Pallone d’Oro è una di quelle cose che si portano dietro quasi sempre una gran quantità di polemiche, soprattutto tra tifosi e appassionati di calcio.

Il duopolio degli ultimi anni tra Leo Messi e Cristiano Ronaldo – interrotto dalla vittoria di Modric lo scorso anno – per un po’ aveva limitato il dibattito a loro due, anche se più di qualche volta magari lo avrebbe meritato qualcun altro, anche in considerazione del peso specifico assegnato alle vittorie con il club e con la nazionale nell’anno precedente.

Uno dei casi più famosi, almeno tra il pubblico italiano, è quello relativo al Pallone d’Oro del 2010, vinto da Leo Messi: molti tifosi interisti (e non solo) avrebbero gradito maggior considerazione per qualche interprete del Triplete, nello specifico Wesley Sneijder, arrivato quarto in quella edizione, dietro anche a Iniesta e Xavi.

Ma c’è anche un altro Pallone d’Oro che, secondo molti, avrebbe meritato un altro vincitore: quello del 2013, finito nelle mani di Cristiano Ronaldo, e che invece secondo buona parte del pubblico calcistico sarebbe dovuto finire nella bacheca di Franck Ribery.

In quella stagione, infatti, il Bayern Monaco vinse la Champions League nella finale contro il Borussia Dortmund, con il gol di Robben a un minuto dal novantesimo. E, in una semifinale devastante, i bavaresi avevano eliminato il Barcellona con un roboante 7-0 complessivo.

E, oltre al trofeo continentale, completò il Triplete con Bundesliga e coppa di Germania.

Franck Ribery, in quella stagione, era stato devastante: non tanto dal punto di vista dei numeri (chiuse la stagione con 11 gol e 23 assist in 43 presenze) quanto da quello del gioco. Volete le prove? C’è questa compilation di giocate e gol del francese in quella stagione, roba da lustrarsi gli occhi.

Certo, anche i numeri di Ronaldo e Messi (che era arrivato secondo nella classifica del Pallone d’Oro, relegando quindi Ribery al terzo posto) in quella stagione furono come al solito impressionanti.

Il portoghese chiuse con 55 gol (e 13 assist) in 55 partite, mentre l’argentino fece anche meglio, con 60 gol e 15 assist in  50 presenze. Il voto fu molto equilibrato, e Ronaldo vinse con pochissimi punti percentuali di scarto.

Ribery, qualche tempo fa, è tornato sull’argomento, senza troppi giri di parole: “È stato un episodio difficile, incomprensibile. Vinsi tutti i trofei, non avrei potuto fare di più. Per me fu come un furto, un’ingiustizia“.

Un Pallone d’oro che, così, rimarrà solo un sogno infranto per il nuovo centrocampista della Fiorentina.