Con Football Manager ci divertiamo tutti, chi più, chi meno. E anche parecchi giocatori professionisti amano divertirsi con il gestionale calcistico più giocato al...

Con Football Manager ci divertiamo tutti, chi più, chi meno. E anche parecchi giocatori professionisti amano divertirsi con il gestionale calcistico più giocato al mondo. Ecco, tutti, tranne forse uno: Harry Kane.

L’attaccante del Tottenham, infatti, recentemente aveva punzecchiato i creatori del gioco. Il motivo? Tutti avevano notato che Kane, nel giochino, non era tanto forte quanto sul campo, in carne e ossa, diciamo…Per cui prendere l’attaccante inglese a Football Manager non era una grandissima mossa…

Adesso però anche Sports Interactive sembra essersi accorta dell’errore e, attraverso il suo direttore Miles Jacobson, ha chiesto addirittura scusa ad Harry Kane per averlo “costruito” meno forte del previsto…

Queste le parole di Jacobson, che ha promesso di migliorare i parametri di Kane…

Abbiamo sempre fatto bene ciò che abbiamo fatto, ma devo scusarmi di persona con Harry Kane. C’è stato un periodo in cui veniva ceduto in prestito ad altri club, e noi di Football Manager non pensavamo che potesse raggiungere certi traguardi.

L’ho incontrato recentemente, so che è un amante di giochi per il computer e gli ho detto: abbiamo una percentuale di errore dello 0.5%, tu, evidentemente, rientravi in questa percentuale… Kane mi ha risposto che una delle ragioni per le quali continuava a giocare a Football Manager era quella di migliorare le sue performance nel gioco…

Insomma, ora anche Kane può stare tranquillo e continuare a comprarsi in tutta tranquillità.