Il folle pomeriggio di protesta dei tifosi del West Ham Il folle pomeriggio di protesta dei tifosi del West Ham
Sabato pomeriggio, come di consueto, per tutti gli appassionati di calcio fa rima con Premier League, per i malati come noi fa rima anche... Il folle pomeriggio di protesta dei tifosi del West Ham

Sabato pomeriggio, come di consueto, per tutti gli appassionati di calcio fa rima con Premier League, per i malati come noi fa rima anche con serie B, e oggi erano in programma molte partite interessanti.

Già vi abbiamo raccontato del classico inglese tra Manchester United e Liverpool, terminato con la vittoria dei Red Devils per 2-1 con la squadra di Mourinho che compie un balzo in avanti nella lotta per il secondo posto.

Tra le partite del pomeriggio c’era anche West Ham-Burnley, molto interessante per la classifica in quanto i padroni di casa cercavano punti importanti in chiave salvezza mentre gli ospiti sono in piena corsa per un piazzamento in Europa League.

Insomma una partita che alla vigilia del campionato era più logico aspettarsi con le squadre a posizioni invertite ma il campo, come al solito, ha espresso un giudizio diverso. Anche oggi la partita ha confermato quanto visto sino ad ora, con il Burnley molto più in forma che si è sbarazzato molto facilmente di un West Ham troppo arrendevole.

Ora gli Hammers si trovano inguaiati al quintultimo posto in classifica a soli 3 punti di distanza dalla zona retrocessione, un fatto impronosticabile all’inizio dell’anno.

Anche i tifosi sembrano aver perso la pazienza ed oggi un supporter del West Ham ha protestato in un modo singolare, facendo invasione di campo e brandendo una bandierina del calcio d’angolo.

Il tifoso si è portato all’altezza del cerchio di centrocampo e ha sollevato al cielo, in segno di protesta, la bandierina del corner: per quanto il gesto sia da condannare va detto che non c’è stata alcun tipo di violenza.

Non è stato l’unico, ma sono stati diversi i supporter del West Ham che hanno fatto invasione: Mark Noble, capitano degli Irons, sembra non avere preso molto bene la protesta e si è travestito da steward per riportare personalmente all’ordine uno di questi.

A fine gara si sono registrati anche momenti di tensione nel settore dei tifosi del Burnley, con i bambini presenti che sono stati fatti accomodare per motivi di sicurezza sulla panchina della squadra a bordo campo.

Insomma una partita in cui è successo più o meno di tutto, ecco un tweet che riassume in modo abbastanza esauriente la partita tra West Ham e Burnley.