Flick ha tirato fuori il meglio di Thomas Muller Flick ha tirato fuori il meglio di Thomas Muller
Ormai, in Bundesliga, non sembrano più esserci grandi dubbi su chi si aggiudicherà il titolo tra circa un mesetto. Il Bayern Monaco, anche oggi... Flick ha tirato fuori il meglio di Thomas Muller

Ormai, in Bundesliga, non sembrano più esserci grandi dubbi su chi si aggiudicherà il titolo tra circa un mesetto.

Il Bayern Monaco, anche oggi pomeriggio, ha conquistato tre punti, e lo ha fatto ancora una volta segnando a raffica, con il 4-2 (in rimonta) sul campo del Bayer Leverkusen.

Per la squadra di Flick sono andati a segno Coman, Goretzka, Gnabry e Lewandowski (arrivato a quota 30); e, anche oggi, Thomas Muller si è fatto notare con quella che sembra essere diventata ormai la specialità della casa, vale a dire l’assist.

Muller ha infatti regalato il pallone decisivo per le reti segnate da Lewandowski e da Goretzka, portando il suo bilancio stagionale in campionato a quota 20 assist.

Da notare, però, che il salto di qualità del giocatore tedesco è arrivato con il cambio di allenatore sulla panchina del Bayern Monaco.

Nella prima parte della stagione, in Bundesliga, Muller non aveva mai segnato, e aveva fornito 4 assist ai compagni, nelle 10 partite giocate (5 delle quali cominciate dalla panchina). Con Flick, invece, in 20 partite Muller è andato a segno 7 volte, ma soprattutto ha fornito 16 assist ai compagni.

Un cambio di passo decisamente netto, che fa capire quanto Flick sia riuscito a entrare nella testa del senatore del Bayern, riuscendo a toccare le corde giuste e a trovare il modo migliore di metterlo in campo, in una stagione che sembrava essere cominciata malino.