Noi, di Felipe Melo, siamo ancora pazzamente innamorati. E non provate a convincerci del contrario. Purtroppo, però, per seguire le sue imprese da vicino,...

Noi, di Felipe Melo, siamo ancora pazzamente innamorati. E non provate a convincerci del contrario.

Purtroppo, però, per seguire le sue imprese da vicino, ora, siamo costretti a barcamenarci su Internet a caccia di informazioni preziose sul nostro idolo, che è tornato in patria e predica calcio con la maglia del Palmeiras.

Stanotte, però, Felipao è tornato a far parlare di sé, in Brasile, per via di un’intervista al veleno nel postpartita del match di Copa Libertadores tra il suo Palmeiras e il Penarol, ha dato letteralmente spettacolo.

Per un motivo più che giusto, fondamentalmente. Anzi, ci sentiamo di dire che stavolta il centrocampista brasiliano ha perfettamente ragione.

Questo il video dell’intervista di Felipe Melo, visibilmente alterato e ancora carico di adrenalina al termine del match, vinto per 3-2 dalla sua squadra.

Ovviamente, traduciamo: per tutta la partita, Felipe Melo è stato oggetto di insulti a sfondo razziale da parte di diversi avversari, e non si è fatto pregare per rispondere agli stessi, nel dopogara.

Un avversario mi ha chiamato scimmia per tutta la partita, e mi ha fatto il verso della scimmia. Forse è perché sua moglie lo ha tradito con un uomo di colore…

Questo, a grandi linee, il contenuto dell’intervista, che poi va avanti per un minuto buono, con Felipe Melo che continua ad insinuare che il suo avversario si sia comportato in quel modo per via del tradimento subito…

Unico, inimitabile, intramontabile. Inutile dire che in Brasile i tifosi del Palmeiras sono letteralmente impazziti per questa intervista e si sono subito schierati a difesa del loro centrocampista…