Fantacalcio: la worst 11 della 3a giornata Fantacalcio: la worst 11 della 3a giornata
Dopo la tanto vituperata sosta per le nazionali, ritorna il campionato, ritornano le emozioni, ma -soprattutto- ritornano le ingiurie agli astri celesti per via... Fantacalcio: la worst 11 della 3a giornata

Dopo la tanto vituperata sosta per le nazionali, ritorna il campionato, ritornano le emozioni, ma -soprattutto- ritornano le ingiurie agli astri celesti per via del Fantacalcio.

Come ogni settimana, insieme a Fantarisposte abbiamo recuperato i peggiori 11 balordi che avreste potuto schierare in campo, e che sicuramente, a dire il vero, avrete schierato, finendo per fare un punteggio indecente. Questi i nostri 11 di questa terza giornata, schierati con un delinquentissimo 6-3-1 per fare catenaccio là dietro. Non servirà, mi sa. Buon divertimento.

POSAVEC 1,5 – D’accordo, davanti a se non ha Nesta, Cannavaro e Maldini ma il modo in cui si fa uccellare è veramente disarmante. Preoccupante soprattutto la lentezza con la quale si tuffa sul raddoppio di Callejon, giustificabile in parte solo se aveva lo spagnolo al fantacalcio. Posailfiasc.

ALEESAMI 4,5 – Serata da dimenticare per Haitam, il terzino norvegese di origini marocchine. Prima va in confusione alla vista di Ghoulam, il re del Kebab, poi ci mette trentacinque minuti a capire come sia possibile la differenza di colore tra la barba ed i capelli di Insigne. Un po’ in apprensione anche per i risultati degli esami. Hagliesami.

GYOMBER 4 – Lento, impacciato, falloso. Wando Naro ne approfitta e lo buca due volte in occasione dei gol come lo stecchino in un arrosticino. E anche oggi marco Icardi domani.

JUAN JESUS 3,5 – Lo hai preso a uno tanto gli altri dicevano “non gioca mai” e invece in settimana le tue macumbe funzionano e Vermalen si ferma. Forse era meglio se non funzionavano. Tante responsabilità sul gol di Quagliarella in collaborazione col codice fiscale polacco. Jesus in croce.

DODO 4 – Entra in campo nella ripresa con la Samp in vantaggio per far male in contropiede ma il terreno pesante lo frena, soprattutto se ti metti le scarpe da ginnastica. Esce a dieci minuti dalla fine non disputando neanche un tempo intero per esigenze televisive. Albero azzurro.




DUSSENNE 4 – Un esordio del genere, difficilmente Noe Dussenne se lo dimenticherà. A Empoli la partita del difensore belga, la prima con la maglia del Crotone e la prima nel nostro campionato, non è nemmeno arrivata alla fine: doppio giallo e cartellino rosso all’ottantesimo. Se il buongiorno si vede dal mattino…

GAZZOLA 4,5 – Costantemente in apprensione su Alex Sandro, va in difficoltà come Totti ad una gara di congiuntivi e paga l’inizio shock dei suoi. Per abbassare ulteriormente il fantavoto decide di concludere in bellezza con un’ammonizione. Se all’asta lo hai preso ad uno un motivo c’era. Gazzola e cemento.

DUNCAN 5 – Idem come sopra. Non è facile contro questa Juve ma se lo hai schierato titolare in questa giornata preferendolo agli altri o ci credevi davvero tanto o hai un centrocampo non proprio top. Lo hanno fatto nero.

VALDIFIORI & BASELLI 5 – I due centrocampisti escono sconfitti da Bergamo ma soprattutto col trauma mentale scaturito dall’onnipresenza di Kessie. Gira voce che entrambi siano in cura perché lo vedono ancora ovunque, anche a distanza di molte ore. Franck-amente è un problema.

BACCA 4,5 – Era il tuo obiettivo estivo, la tripletta alla prima giornata te lo ha fatto strapagare ma alla fine ce l’hai fatta ed hai pure esultato urlando il suo nome mentre facevi il giro del tavolo alla velocità di Bolt. In Milan-Udinese è la tua prima scelta e lui come ti ripaga? Con la combo prestazione indegna più ammonizione. No Carlos, non si fa così. Giuda.

TOTALE 45,5