La giornata di ieri ci ha regalato la fine del girone di andata, con il successo del Napoli a Frosinone e la conquista, seppur...

La giornata di ieri ci ha regalato la fine del girone di andata, con il successo del Napoli a Frosinone e la conquista, seppur platonica, del titolo di campione d’inverno da parte degli azzurri di Sarri. Per molti di noi, però, è semplicemente stata una giornata come le altre, una di quelle in cui ci giochiamo la salvezza eterna dietro alle bizze del nostro fantacalcio.

Tornano oggi ad allietarci gli amici di FantaRisposte, con la worst 11 di giornata: gli 11 che vi hanno rovinato la domenica e vi hanno fatto perdere con ignominia. Andiamoli a scoprire.

ZAPPINO meno 0,5 – Ad agosto hai comprato Diego Lopez sicuro di aver fatto l’affare e poi ti sei coperto con Leali e Zappino, non immaginando mai che alla 19.a giornata avresti avuto in campo un fantavoto sotto lo zero. Detto questo meglio non infierire ulteriormente con chi è stato costretto a schierarlo. Sottozero.

BLANCHARD 4 –Parte bene perdendosi Albiol nel gol del vantaggio poi contro Higuain va più in confusione di quando bevi 20 shottini di fila. Completa l’opera con un’ammonizione che rende ancora più dolce la domenica a chi lo ha messo. Barcollante.

ROMAGNOLI 4,5 – Mister 25 Milioni, al rientro dalla squalifica, sente l’emozione di giocare contro la squadra che non ha creduto in lui e sbaglia tutto, a partire dallo spogliatoio. Più che il nuovo Nesta pare il nuovo N’Gotty, del resto l’influenza di Montolivo si sta facendo sentire. Addormentato.

PIRIS 4,5 – Con Borriello non convocato ci siamo rifiutati di seguire Carpi-Udinese e per protesta non abbiamo neanche visto la sintesi o letto la cronaca. Sappiamo solo che hanno segnato Pasciuti e Lollo e questo basta e avanza per far prendere l’insufficienza a tutta la difesa friuliana. LOL(lo).

MURILLO 4,5 – Nella formazione dei peggiori del weekend oltre a questi giocatori ci dovrebbe essere anche il giornalista che è riuscito a dare 6,5 a Nagatomo, l’unica spiegazione è che lo avesse schierato titolare. Detto questo anche Murillo non brilla, Falcinelli pare CR7 da quanto lo mette in difficoltà. Molto male nel 2016, troppi panettoni?

BLASZCZYKOWSKI 4,5 – Dopo il gol a Palermo decidi di dargli fiducia ma non azzecca una singola giocata. Fermato quando parte in dribbling, non si intende con I compagni. La sua peggior esibizione in maglia viola per la gioia dei giornalisti che tutte le volte devono andarsi a vedere come si scrive il suo cognome. Blacicoso.

BORJA VALERO 4,5 – Guardi la partita e non puoi credere che sia effettivamente lui. Più nervoso di un Daniele Conti ai tempi d’oro, sbaglia quasi tutti i passaggi e la Fiorentina cade insieme a lui. E anche te con questo voto non è che te la passi bene. Irriconoscibile.

D’ALESSANDRO 4,5 – Con la partenza di Mini Moralez ha l’occasione di giocare titolare con continuità ma dopo il gol ad Udine non riesce a ripetersi contro il Genoa. Reja ci prova schierandolo per un po’ punta centrale ma dopo le minacce di morte di Burdisso entra in confusione. Impaurito.

MARTINEZ 4 – Gli capitano due palloni facili facili da spingere in porta ma riesce a sbagliarli in maniera talmente scandalosa che per qualche minuto i tifosi del Toro lo hanno odiato più di Quagliarella. Segnatevi ‘sto nome per l’asta di riparazione perché la sua freddezza in stile Stuani può tornarvi utile. Bidone.

DESTRO 2 – All’inizio ti ha fatto dannare ma ultimamente sembrava che avesse ritrovato la via del gol con continuità e contro il Chievo ti aspettavi almeno un gol. Nonno Bizzarri riesce però ad ipnotizzarlo quando sul dischetto e anche oggi vinci domani. Due di picche.

DIONISI 4,5 – Seguendo il secondo enunciato di Avogadro (“Dionisi in casa va schierato”) metti in campo il piccoletto giallo sperando almeno in un +1 ma gli scagnozzi di Reina non gli permettono neanche di avvicinarsi alla porta. Del resto l’incantesimo era stato spezzato col gol in trasferta in casa del Sassuolo. Batti cinque.

TOTALE 41