Puntuale come una cartella esattoriale di Equitalia a una settimana dal Santo Natale, oggi di martedi, grazie al campionato spezzatino, arriva la Flop 11,...

Puntuale come una cartella esattoriale di Equitalia a una settimana dal Santo Natale, oggi di martedi, grazie al campionato spezzatino, arriva la Flop 11, il caravanserraglio dei peggiori undici che avresti potuto schierare al Fantacalcio. E che, sicuramente, avrai schierato.

Andiamo a scoprire, come sempre insieme a quei filibustieri di FantaRisposte, la peggior formazione di giornata, e scopriamo quanto avreste totalizzato.

KARNEZIS/LEALI 1,5 –Li hai presi entrambi perché “Cazzomene dei portieri, li prendo a 1 e risparmio per prendere Dzeko e Morata in attacco”. Non sai quale schierare ma solo alle 22,30 del sabato ti accorgi che non ci sarebbe stata nessuna differenza. E ritieniti pure fortunato che siano arrivati comunque al 5,5 in pagella, altrimenti sarebbe stata una vera strage. Porta vuota.

ROMAGNOLI (Carpi) 4,5 – All’asta lo hai preso perché il battitore ti ha fatto lo scherzetto di non specificare quale dei due Romagnoli fosse e tu ci sei cascato con tutte le scarpe. Decidi comunque di schierarlo in quel di Empoli ma va talmente in confusione contro il “giovane” e scattante Maccarone che non ordinerà più un Big Mac in vita sua. Omonimo.

CHERUBIN 3 – Con il gol di domenica scorsa ti aveva fatto godere più dell’escort russa che frequenti ogni martedì sera e hai deciso di schierarlo anche contro il Chiavo Veronica. Tutto bene fino a quando si ricorda che domenica prossima c’è Atalanta-Napoli e al solo pensiero di dover marcare Higuain decide di dare una testata al primo che passava per prendersi il rosso. CHEf RUBIN.

DOMIZZI 3,5 – Ha 35 anni e una discreta buzzetta alcoolica ma non sai come ogni anno te lo ritrovi in rosa. Falcidiato dalle assenze nel reparto difensivo sei costretto a schierarlo contro l’Inter. “Tanto quelli vincono sempre uno a zero”, dicevi. Polverizzato da Icardi sul primo gol, manda in porta Jovetic sul secondo con un intervento avvilente e si fa pure ammonire. Era alla seconda partita dell’anno. Prestazione tragicomica.

DIAWARA 4 – Decidi a sorpresa di schierarlo perché il Bologna è in forma e infatti Rossettini decide il match nel recupero. Sei già lì ad esultare per il 7 in pagella quando il buon Amadou impazzisce e decide di fare un gesto da baronetto inglese nei confronti della curva genoana. Rosso diretto e tante bestemmie per te ma la buona azione delinquente di giornata è stata compiuta. Rosso(al)nero.

DE JONG 3,5 – Nigel è tornato e te ne accorgi quando sull’1-0 in casa contro l’ultima in classifica, con una partita in pieno controllo, decide di franare addosso a Greco (si avete capito bene, Greco) che non sa neanche lui come si sia ritrovato all’interno dell’area rossonera procurando rigore ed espulsione. Un ritorno in campo assolutamente delinquente dopo uno stop di diversi mesi. Chapeau per il maestro.

PEROTTI 3 – Più espulsioni che gol segnati, basterebbe questo dato per sintetizzare la stagione di Perotti e quella di chi l’ha comprato. Nonostante i problemi fisici il Gasp decide di metterlo in campo per far casino e in effetti ottiene il risultato sperato mostrando tutte le sue qualità nell’alzare il gomito. E in questo caso l’alcool non c’entra niente. Tekken Tag.

MONTOLIVO 4,5 – E’ talmente lento che per lui Internet Explorer va troppo veloce. E’ talmente lento che sta ancora cercando di lanciare Bacca. E’ talmente lento che come animale domestico ha una tartaruga. E’ talmente lento che quest’estate non vede l’ora di andare a giocare i Mondiali in Brasile. Via insomma avete capito…Slow Motion.

KURTIC 3,5 – Reja decide di mandarlo in campo e ha così la grande occasione di risalire le gerarchie del centrocampo nerazzurro. Dopo aver preso qualche lezione di scippo alle anziane da parte di Hetemaj ed aver assistito al furto del taccuino all’arbitro di Radovanovic capisce che la delinquenza è la sua strada. Li applaude entrambi ma l’arbitro fraintende e lo caccia. Coperta Kurtic.

PALOSCHI 2 – Sei arrivato all’asta con la lista dei rigoristi di ogni squadra e hai deciso che ne dovevi avere almeno cinque in rosa. Ogni volta che c’è un rigore già esulti sapendo che lo tirerà uno dei tuoi ma a questo giro DJ Albertino decide di farti lo scherzetto e si fa ipnotizzare da Sportiello. Forse aveva ancora malditesta dopo la lieve carezza di Cherubin. Albertino non aver paura di sbagliare un calcio di rigore.

CASSANO 4,5 – Fisico da sollevatore di polemiche ma cervello da premio Nobel, arriva in ritardo all’Olimpico dopo essere intervenuto in una conferenza sull’energia eolica a Johannesburg. Si vede che entra in campo freddo e Gentiletti riesce addirittura a vincere nei suoi confronti il primo contrasto della sua stagione. Buono poi il rapporto coi tifosi laziali, che avendolo apprezzato con la maglia della Roma gli dedicano più cori d’apprezzamento. El Gordito.

TOTALE 37,5 e vi assicuro che è giusto ma solo perchè l’abbiamo fatto con la calcolatrice (due volte).