Giovedì, come di consueto, è la giornata dell’Europa League con tantissime partite in programma che non mancano mai di regalare emozioni. Tra le tante...

Giovedì, come di consueto, è la giornata dell’Europa League con tantissime partite in programma che non mancano mai di regalare emozioni.

Tra le tante partite c’era anche Everton-Lione, importantissima per la classifica del girone in cui è inserita anche l’Atalanta, impegnata in casa contro l’Apoel Limassol.

Per la squadra di Koeman non è un bel momento: in Premier la squadra arranca terribilmente ed è attualmente al quintultimo posto in classifica nonostante le premesse, dopo la campagna di mercato estiva, fossero assolutamente ottime.

Anche in Europa League non stanno andando bene le cose per i Toffees, che faticano a costruire gioco e, di conseguenza, a trovare la via del gol.

La partita di questa sera si è conclusa con la vittoria del Lione in trasferta per 2-1 e l’Everton ora si trova inguaiatissimo in classifica, all’ultimo posto con 1 punto solo conquistato. La gara è stata caratterizzata da un episodio che farà molto discutere, una rissa da far west che ha coinvolto giocatori e pubblico scoppiata al 63′ di gioco.

Come potete vedere dal video tutto è nato dalla spinta di Willams, difensore dell’Everton, ai danni del portiere avversario che cade malamente nel “fossetto” a bordo campo e finisce proprio a ridosso dei tifosi. Da qui si innesca il parapiglia che coinvolge anche il pubblico.

In un altro video si vede addirittura un padre con il figlio in braccio che cerca di sferrare dei colpi, scene non proprio edificanti.

Il tutto si è risolto con due cartellini gialli comminati dall’arbitro a Traorè (autore del bellissimo gol vittoria di tacco) e Williams (che ha dato il via con la sua spinta al rissone).