Eusebio Di Francesco e lo scherzo del destino a Santo Stefano Eusebio Di Francesco e lo scherzo del destino a Santo Stefano
Natale: periodo di festa, ci si ritrova davanti a tavole imbandite e pranzi luculliani per trascorrere ore felici e spensierate insieme ai parenti e... Eusebio Di Francesco e lo scherzo del destino a Santo Stefano

Natale: periodo di festa, ci si ritrova davanti a tavole imbandite e pranzi luculliani per trascorrere ore felici e spensierate insieme ai parenti e alle persone care, quelle con cui abbiamo condiviso pezzi importanti della nostra esistenza.

Quest’anno, però, chi di mestiere fa il calciatore o l’allenatore, le festività natalizie le trascorrerà in campo, visto che la Serie A ci regalerà il turno di Santo Stefano, una sorta di Boxing Day in stile Premier League.

E la sfida dell’Olimpico sarà senza dubbio particolare, almeno per Eusebio Di Francesco.

Che sarà, molto probabilmente, uno dei pochi impiegati del circo del pallone che, a Santo Stefano, riuscirà a fare le due cose contemporaneamente. La Roma, infatti, scenderà in campo proprio contro il Sassuolo, la squadra che ha lanciato l’allenatore abruzzese nel grande calcio nella sua nuova avventura in panchina, la squadra che Di Francesco ha guidato per 209 volte in cinque anni dal 2012 al 2017, la squadra che, proprio con lui in panchina, ha conosciuto anche l’onore dell’Europa.

Insomma, è innegabile che per Eusebio Di Francesco il Sassuolo rappresenti un vero e proprio pezzo di cuore.

Aggiungeteci poi che in maglia neroverde, quest’anno, un Di Francesco ci gioca pure: Federico, il figlio di Eusebio. Per questo, a Santo Stefano, Roma-Sassuolo può essere considerata una vera e propria riunione familiare, in tutti i sensi.

Un piccolo problema: per l’allenatore della Roma non sarà una gara come tutte le altre, ma non per l’avversario che si troverà di fronte. La situazione di classifica, l’ennesima sconfitta contro la Juventus, una squadra che sembra allo sbando, insomma, tutto lascia pensare che proprio contro il Sassuolo, Di Francesco si giocherà un pezzo importante del suo futuro.

E che la sua permanenza sulla panchina della Roma dipenderà dall’esito della sfida al Sassuolo, bé, quello sembra proprio uno scherzo del destino.

Il futuro deciso dal passato. E, magari, il Fato potrebbe anche aver deciso di ritagliare un ruolo su misura per il Di Francesco più piccolo, chi può dirlo?

Di sicuro, Eusebio, potendo, le feste avrebbe voluto passarle in famiglia. Con l’Olimpico chiuso da un rassicurante lucchetto.

Valerio Nicastro
twitter: @valerionicastro

Related Posts

Lo strano destino di Aymeric Laporte

2018-11-20 19:34:12
delinquentidelpallone

18

Neymar e Ganso, i capricci del destino

2018-10-20 08:11:50
delinquentidelpallone

18

Lo strano destino di Bojan Krkic

2018-09-30 09:03:18
pagolo

18

L’appuntamento con il destino di Federico Mattiello

2018-09-24 08:10:47
delinquentidelpallone

18

I fratelli Ñíguez e una porta nel destino

2018-09-14 13:05:40
pagolo

18

Stefano e Roberto, ancora qui

2018-06-27 13:02:49
delinquentidelpallone

18