Europa League, fasce del sorteggio: i possibili accoppiamenti per le italiane Europa League, fasce del sorteggio: i possibili accoppiamenti per le italiane
Oggi è il giorno dei sorteggi di Europa League, nella cui urna, noi intesi come Italia, ci presentiamo con ben 4 squadre (purtroppo visto... Europa League, fasce del sorteggio: i possibili accoppiamenti per le italiane

Oggi è il giorno dei sorteggi di Europa League, nella cui urna, noi intesi come Italia, ci presentiamo con ben 4 squadre (purtroppo visto che avremmo sperato nella Roma in Champions League, o per fortuna, visto che il Sassuolo ha superato brillantemente il turno eliminatorio contro la Stella Rossa). E, come di consueto, sono state rese note le fasce del sorteggio che avverrà tra qualche ora.

Andiamo a vedere allora le 4 fasce in cui sono state divise le 48 squadre partecipanti alla seconda competizione europea, che andranno a formare i 12 gironi della prima fase dell’Europa League.

Le fasce

In prima fascia, squadre di tutto rispetto, dalla grande tradizioni e che non avrebbero sfigurato in Champions League. Insieme a Inter e Fiorentina, inserite nella prima urna, ci sono infatti Manchester United, Athletic, Villareal, Schalke 04, e Zenit, solo per citare le più insidiose. Queste potrebbero incrociare il cammino delle altre italiane inserite in seconda fascia (Roma) e in quarta (Sassuolo).

In seconda fascia, come detto la Roma, ma anche Fenerbahce, Sparta Praga, Az Alkmaar e Braga, ad esempio. In  terza diverse insidie: Celta Vigo, Feyenoord, oppure il Southampton. In quarta fascia il Sassuolo insieme a tante squadre “esotiche”, dalle due azere (Qarabag e Qabala) allo Zorya Luhansk e alla favola irlandese del Dundalk.

sorteurop

I possibili accoppiamenti

Andiamo a vedere, adesso, squadra per squadra, i possibili accoppiamenti, con le migliori e le peggiori ipotesi possibili. Per Inter e Fiorentina, in prima fascia, le possibilità sono più o meno le stesse. Un possibile girone di ferro? Fenerbahce, Feyenoord e Panathinaikos, anche per fattore ambientale, o, in alternativa, AZ, Southampton e Astra Giurgiu, squadra di quarta fascia ma che ha fatto fuori addirittura il West Ham. Gironi buoni, per le italiane, ce ne potrebbero essere tanti, invece. Magari meglio evitare trasferte lunghe, nel caso.

La Roma, invece, rappresenta essa stessa un pericolo per le squadre della prima fascia. Pensate a un girone, per esempio, con Manchester United, Roma, Feyenoord e Panathinaikos, un girone con tanta storia calcistica e non…per i giallorossi evitare le big della prima fascia potrebbe anche significare vincere il girone. Un girone “bello” sarebbe invece con Viktoria Plzen, Austria Vienna e poi una squadra morbida dalla quarta fascia.

Discorso diverso per il Sassuolo: dalla quarta fascia è difficile evitare un paio di big, ma i nomi non sono proprio insormotabili. Diciamo che un girone con Viktoria Plzen, Standard Liegi, Austria Vienna non sarebbe affatto male. Ma volete mettere con il fascino di andare a Old Trafford o al San Mames? E allora, un girone con Manchester United, Feyenoord e Fenerbahce sarebbe di grande richiamo per gli emiliani. Ma siamo sicuri i suoi tifosi preferirebbero comunque il primo, immaginiamo.