Euro 2016: le convocazioni delinquenziali dell’Italia Euro 2016: le convocazioni delinquenziali dell’Italia
Il momento in cui Antonio Conte annuncerà le sue convocazioni per l’Europeo si avvicina sempre più. E l’attesa per conoscere i 23 convocati che... Euro 2016: le convocazioni delinquenziali dell’Italia

Il momento in cui Antonio Conte annuncerà le sue convocazioni per l’Europeo si avvicina sempre più. E l’attesa per conoscere i 23 convocati che difenderanno l’onore dell’Italia in terra francese si fa sempre più spasmodica (vabbè, dai, si dice così di solito).

Noi, nell’avvicinarsi al clima europeo che ci travolgerà tra meno di un mese e accompagnerà la nostra estate, abbiamo deciso di anticipare il commissario tecnico della nazionale e diramare la nostra personalissima lista dei 23 per l’Europeo, quelli che porteremmo noi a giocarci il titolo continentale. Ovviamente sono scelte ad alto tasso delinquenziale, almeno in parte.

Ecco i 23 eroi che noi porteremmo volentieri a Euro 2016.

bfnaz

Portieri

Gigi Buffon: Senza i suoi miracoli non si va da nessuna parte. Abbracciamo il santino di Gigi, e prepariamoci a farci prendere a pallate e a resistere.

Gianluigi Donnarumma: tanto in ritiro basta una presa elettrica per attaccare la Playstation e volare.

Emiliano Viviano: un terzo portiere dobbiamo pur portarlo, no? E allora vai col baffetto delinquenziale del buon Viviano, giusto per far capire ai mangiarane chi comanda.

Album Panini Euro 2016 – Starter Pack in offerta

cr77

Difensori

Andrea Barzagli: il Ministro della difesa ha le chiavi della baracca, mica lo possiamo lasciare fuori. Siamo tutti nelle sue mani.

Giorgio Chiellini: anche Re Giorgio, per le intenzioni che abbiamo noi, sarà elemento indispensabile della spedizione in terra francese.

Adam Masina: a galoppare sulla fascia ci piazziamo il giovane virgulto del Bologna, nostro cavallo da tempo. Vola Adamone volaaaaaaa

Carlo Mammarella: elemento imprescindibile di ogni squadra intenzionata a sfangare che si rispetti è l’uomo dei calci piazzati. E trovateci un sinistro migliore di quello di Carletto, dai.

Domenico Maietta: Premio alla carriera per il Gigante di Cariati. Con Ciccio Barzagli in campo siamo al sicuro, ma dovesse succedere qualcosa, avremmo sempre pronto il buon Mimmo con mazza e randello per mettere in chiaro le cose.

Alessandro Florenzi: boh, noi lo mettiamo tra i difensori, tanto poi può giocare ovunque, dalla porta all’attacco, quindi uno come il piccolo maratoneta della Roma noi, nel dubbio, ce lo portiamo sempre e comunque, senza esitare.

Cristian Raimondi: Se il Portogallo ha CR7, noi rispondiamo andando al raddoppio con CR77. In più, con quel faccino da playboy, sarà il sex symbol della spedizione azzurra.

locr

Centrocampisti

Stefano Sturaro: il giovincello deve portare in dote polmoni e legna, carico a pallettoni.

Gennaro Troianiello: imprescindibile la presenza di un uomo di cultura che possa fare da collante tra lo spogliatoio e l’elettrizzante atmosfera dei cafè e dei bistrot parigini.

Franco Brienza: perchè qualcuno dovrà pur pensare ad accendere la luce, SANTIDDIO.

Daniele De Rossi: un Campione del Mondo a fare da chioccia ai giovani randellatori, c’è di meglio? No.

Marco Parolo: per par condicio, un laziale serve. E meglio di Parolo per la squadra che abbiamo in testa noi, ne vediamo pochi.

Lorenzo Lollo: 10 gialli e 2 rossi per il padrone del centrocampo del Carpi in stagione. La convocazione in Nazionale è un premio giusto, meritato e sacrosanto.

Giuseppe Vives: ci servirà qualcuno per fare interdizione (leggi: per legnare come ossessi), mica possiamo portare tutta questa qualità. E il buon Peppe garantisce esperienza a volontà, nel campo.

lpav

Attaccanti

Leonardo Pavoletti: il bomber del Genoa è assolutamente imprescindibile. Senza di lui non ci imbarchiamo nemmeno per la Francia, e non vogliamo sentire discussioni.

Gianluca Lapadula: prima che ce lo scippi il Perù, noi il cannoniere della Serie B ce lo portiamo sempre e comunque. Per andare a comandarcela senza che gli altri possano proferire verbo.

Alejandro Gomez: notizia del giorno, il Papu ha ottenuto la cittadinanza italiana ed è convocabile per gli Europei. COSA DIAMINE STIAMO ASPETTANDO???

Simone Zaza: il giovane lucano quest’anno è cresciuto all’ombra di un nume tutelare come Mario Mandzukic. Con la grinta, la cattiveria e la voglia di mangiarsi il mondo di Zazone l’arroganza è garantita. Sempre non si fa cacciare alla prima partita per un fallo in scivolata al portiere tipo quelli con la Q a Fifa ’98.

Andrea Belotti: il Gallo è stato in ballottaggio fino all’ultimo con quell’altro grande ariete di Daniel Ciofani. Premiamo la grande stagione del giocatore del Torino, per Ciofani l’appuntamento è a Russia 2018. Sempre se ci arriviamo.

Konami PS4 UEFA EURO 2016

Kevin Lasagna: come Castori, negli ultimi 20 minuti, per sfangare la partita, si butta dentro Kevin e si aspetta il miracolo.

Related Posts

Adil Aouchiche sta incantando agli Europei Under 17

2019-05-13 10:34:05
delinquentidelpallone

18

Abbiamo simulato la nuova coppa europea proposta da De Laurentiis

2019-05-06 14:27:32
delinquentidelpallone

18

Denis Suárez potrebbe vincere Champions League ed Europa League

2019-05-03 07:54:32
delinquentidelpallone

18

La peggior squadra d’Europa in questa stagione

2019-05-02 07:35:39
delinquentidelpallone

18

Leo Messi è il padrone d’Europa

2019-05-01 21:15:31
delinquentidelpallone

18

Il “team of the tournament” di Euro 2000

2019-04-26 08:12:36
delinquentidelpallone

18

Il Torino di Walter Mazzarri ha l’Europa nel mirino

2019-04-24 13:28:20
delinquentidelpallone

18