Qualche giorno fa Zlatan Ibrahimovic ha annunciato il suo addio al Manchester United e il suo sbarco in MLS, con la maglia dei Los...

Qualche giorno fa Zlatan Ibrahimovic ha annunciato il suo addio al Manchester United e il suo sbarco in MLS, con la maglia dei Los Angeles Galaxy.

Questa sera l’attaccante svedese ha fatto il suo debutto nel campionato statunitense, e l0 ha fatto – OVVIAMENTE – come avrebbe fatto Zlatan Ibrahimovic.

Ibra è rimasto in panchina per gran parte del match, con la sua squadra sotto addirittura 3-1 in un derby del tutto inedito contro il Los Angeles FC.

Poi, al 71′, è arrivato il momento dell’esordio di Ibrahimovic, e tutto si è ribaltato in un attimo.

I Galaxy hanno accorciato le distanze al 73′ con il gol di Pontius, e poi è salito in cattedra il gigante di Malmo, che ha deciso di trasformare il suo esordio in una partita da ricordare.

Ibra si è infatti inventato, in questo modo, il gol del 3-3, da casa sua.

Ma non poteva finire qui: Ibra ha poi trovato, al 91′, anche il gol che ha consentito ai Galaxy, più quotati degli avversari, di ottenere la clamorosa vittoria in rimonta, per un 4-3 che rimarrà nella storia del calcio statunitense.

Un esordio più da cinema di questo, per un giocatore mai banale come Zlatan Ibrahimovic, era davvero difficile da immaginare, in effetti.