10 errori arbitrali che hanno fatto la storia 10 errori arbitrali che hanno fatto la storia
Quello dell’arbitro è un mestiere difficile. E’ l’unico individuo in campo al quale un errore non viene mai perdonato. Gli attaccanti possono sbagliare gol... 10 errori arbitrali che hanno fatto la storia

Quello dell’arbitro è un mestiere difficile. E’ l’unico individuo in campo al quale un errore non viene mai perdonato. Gli attaccanti possono sbagliare gol a porta vuota, i difensori possono bucare l’intervento, i portieri possono esibirsi in papere clamorose, ma i loro errori non finiscono quasi mai sotto la lente di ingrandimento di movioloni e replay. L’arbitro, invece, solo fra tutti, non può sbagliare. Ogni errore viene analizzato nel minimo dettaglio, si ipotizzano complotti, si grida allo scandalo.

Alcuni errori arbitrali, poi, passano alla storia, per quanto sono clamorosi. E oggi, senza intento polemico e senza accusare nessuno, abbiamo cercato di raccogliere le 10 sviste arbitrali più clamorose della storia del calcio, quelle diventate famose e che hanno contribuito a far versare fiumi e fiumi di inchiostro.

codesal

10. Il rigore tedesco a Italia ’90

Finale di Italia ’90, di fronte Germania Ovest e Argentina. La partita è una delle finali più tristi della storia dei Mondiali, che si accende solo nel finale. Al minuto 84 l’arbitro messicano Codesal fischia un rigore in favore dei tedeschi per fallo di Sensini su Voeller.

Peccato che il rigore non ci fosse nemmeno per errore, come ammesso poi da Brehme qualche anno dopo. A peggiorare la situazione del direttore di gara il fatto che, nella stessa azione, non avesse fischiato un rigore, che sembrava più evidente, in favore dell’Argentina.

ovrebo

9. Øvrebø in Bayern-Fiorentina

A Firenze, per anni, e crediamo ancora oggi, l’uomo più odiato dalla città è stato un norvegese. Ha un fischietto in bocca e il suo nome è Tom Henning Øvrebø. Il norvegese si rese protagonista di un arbitraggio ai limiti dello scandalo nella gara di andata degli ottavi di finale in Germania tra Bayern Monaco e Fiorentina nel 2010.

Espulsione di Gobbi, mancata espulsione di Klose per un fallaccio su Vargas e, ciliegina, gol irregolarissimo convalidato a Miro Klose che vale il successo del Bayern. La Fiorentina fece una gran prestazione al ritorno, ma non bastò per evitare l’eliminazione, che forse, senza quell’arbitraggio, poteva essere evitata. L’arbitro norvegese, tra l’altro, si era reso protagonista, l’anno prima, di una prova altrettanto invereconda nella semifinale tra Chelsea e Barcellona, con Drogba che cercò di farlo cappone.




CONTINUA  A LEGGERE

Related Posts

10 gol che poteva segnare solo Roberto Carlos

2019-08-08 14:29:04
delinquentidelpallone

18

I numeri di Romelu Lukaku con la maglia del Manchester United

2019-08-08 09:05:13
delinquentidelpallone

18

Come giocherà il nuovo Napoli di Ancelotti

2019-08-01 08:41:05
delinquentidelpallone

18

Cosa chiede Paulo Dybala per accettare il Manchester United

2019-07-31 22:39:44
delinquentidelpallone

18

Che caos al Real Madrid!

2019-07-31 07:17:45
delinquentidelpallone

18

Next page