Erling Braut Haaland e il rimpianto della Juventus Erling Braut Haaland e il rimpianto della Juventus
Il nome di Erling Braut Haaland non è più una novità per gli appassionati di calcio e per tutti quelli che abbiano dato un’occhiata... Erling Braut Haaland e il rimpianto della Juventus

Il nome di Erling Braut Haaland non è più una novità per gli appassionati di calcio e per tutti quelli che abbiano dato un’occhiata alle partite di Champions League negli ultimi mesi.

Il giovanissimo attaccante del Salisburgo è andato a segno anche ieri sera, con il rigore del vantaggio austriaco contro il Napoli, ed è così entrato nella storia della competizione come uno dei quattro giocatori ad andare a segno nelle prime 4 gare del girone.

Ma, più che i numeri, che anche sono importantissimi, questo ragazzo ha colpito tutti per le sue doti, per la sua personalità e per la sua capacità di trovare la porta con continuità.

Insomma, a quanto pare è già partita la caccia ad Haaland da parte delle big europee, che sarebbero pronte a fare investimenti pesanti per accaparrarselo. E, invece, per qualcuno Haaland è già un rimpianto.

Per la Juventus, per esempio, che a gennaio 2018 aveva praticamente già in pugno il ragazzo, che all’epoca giocava al Molde, in Norvegia. I bianconeri avevano offerto 5 milioni e avevano quasi convinto il ragazzo, ma la trattativa saltò perché Haaland non aveva intenzione di fare la gavetta tra Primavera e Under 23 come sarebbe stato con la Juventus, ma voleva giocare già tra i grandi, sentendosi pronto al salto.

E, in effetti, l’offerta del Salisburgo gli ha permesso proprio di giocare da subito in prima squadra, con buona pace della Juventus che, adesso, può ripensare a quella trattativa con un pizzico di rimpianto.