Dove è finito Siphiwe Tshabalala? Dove è finito Siphiwe Tshabalala?
Sono passati 10 anni esatti dall’11 giugno 2010, il giorno che segnava l’inaugurazione dei Mondiali sudafricani. Un’edizione non proprio entusiasmante per l’Italia, eliminata ai... Dove è finito Siphiwe Tshabalala?

Sono passati 10 anni esatti dall’11 giugno 2010, il giorno che segnava l’inaugurazione dei Mondiali sudafricani.

Un’edizione non proprio entusiasmante per l’Italia, eliminata ai gironi da campione del Mondo, e che per molti è passata alla storia per il rumoroso contorno delle vuvuzelas che accompagnavano ogni partita.

Quell’11 giugno si disputò la gara inaugurale, che metteva di fronte i padroni di casa del Sudafrica e il Messico: ad aprire le marcature ci pensò quello che all’epoca era un illustre sconosciuto, Siphiwe Tshabalala.

Il suo gol fece il giro del mondo, visto il palcoscenico. Una staffilata clamorosa dritta all’incrocio dei pali, che fece esplodere il pubblico di casa, prima del pareggio del Messico che fissò il punteggio sull’1-1.

Tshabalala, ala sinistra, all’epoca aveva 25 anni, e giocava con il Kaizer Chiefs, una delle squadre più importanti del Sudafrica. Dopo i Mondiali, diverse squadre si interessarono a lui, e si parlò per un certo periodo anche dell’interesse dell’Arsenal di Wenger.

Ma, in ogni caso, non se ne fece nulla, e Tshabalala è rimasto in Sudafrica fino al 2018, senza peraltro mai cambiare squadra. Nell’agosto del 2018 provò la sua prima esperienza all’estero, per una stagione con i turchi dell’Erzurum, esperienza terminata con la retrocessione.

Attualmente, a 35 anni, Siphiwe Tshabalala è svincolato, in cerca di quella che potrebbe essere l’ultima avventura della sua carriera calcistica.