Dieci perle di saggezza di Giovanni Trapattoni Dieci perle di saggezza di Giovanni Trapattoni
Giovanni Trapattoni, prima che un grande tecnico, è un grande comunicatore: abbiamo cercato di raccogliere alcune delle sue perle di saggezza più famose, alcune... Dieci perle di saggezza di Giovanni Trapattoni

Giovanni Trapattoni, prima che un grande tecnico, è un grande comunicatore: abbiamo cercato di raccogliere alcune delle sue perle di saggezza più famose, alcune passate alla storia, altre troppo spesso dimenticate.

Perchè il Trap è patrimonio dell’umanità, e noi vogliamo che il suo stile non venga mai dimenticato. Perchè il Trap ha sempre una parola pronta per spiegarvi il calcio, ma anche la vita. Ecco dunque questa piccola, ma sentita, collezione di frasi di Giovanni Trapattoni. Se qualcuna non la capite, non preoccupatevi.

trap1

10

Avere fortuna è un requisito importante nel mondo del calcio. E il Trap lo sa. Ma questo è un’altro discorso, infatti il nocciolo della questione sono le tante attenzioni riservate alle sue scelte, attenzioni chiaramente non gradite.

Non sono ne’ la Lollobrigida, ne’ Marylin, non merito tante attenzioni, sebbene spesso abbia anch’io un bel culo!

trap29

I sogni, nel calcio, sono un argomento ricorrente. Il Trap preferisce tenere i piedi ben piantati per terra, consapevole del fatto che, a cercare di volare troppo in alto, ci si può far del mare. Una bella lezione di umiltà.

Non inseguo piu’ chimere, le lascio a Sacchi. Icaro volava, ma Icaro era un pirla.

trap58

Ancora una grandissima lezione di umiltà: a Giovanni Trapattoni i palloni piacciono, basta che non siano troppo gonfi, diventando, quindi, dei palloni gonfiati.

Il pallone e’ una bella cosa, ma non va dimenticata una cosa: che e’gonfio d’aria.

trap67

I giovani sono importanti, e importante è farli crescere. Ma, attenzione: c’è bisogno anche di esperienza, perchè, con tanto verde, non si va poi tanto lontano. Un insegnamento che viene direttamente dall’agricoltura.

A giudizio di qualcuno, la Fiorentina avrebbe bisogno soltanto di giovani. ‘Verde’ è una bella parola. Ma con tutti verdi si rischia di arrivare a giugno e di non riuscire a mietere il grano.

trap76

La vita è dura, lo sappiamo. Per questo non dobbiamo abituarci troppo bene, dobbiamo essere pronti a combattere e ad accettare, in ogni momento, il fatto che potremmo perdere tutti. E ritrovarci a dover mangiare di nuovo il sale.

Quando ti abitui allo zucchero non accetti più il sale.

trap8

5

L’esperienza è un valore importante, fondamentale. Ma, a detta del Trap, in Italia non sappiamo apprezzarla per niente.

In certi paesi diciamo nordici, un professore di sessant’anni – e non sto parlando di me, faccio solo un esempio – viene considerato un esperto e degno di rispetto. In Italia è un vecchio

trap9

4

Fare l’allenatore non è semplice. Bisogna avere coraggio, e cercare di mischiare le carte per cambiare la partita. Buttare nella mischia l’uomo decisivo al momento giusto. Buttare un sasso nella pozza, insomma.

A volte bisogna gettare un sasso nella pozza. Avete capito? Un sasso muove l’acqua. Un allenatore non deve dormire. Lui fa “ronf, ronf” e la partita finisce 0 a 0. Sbagliato. Un coach deve sempre essere sveglio e indovinare il cambio decisivo.

trap10

3

Tante volte, forse troppe, al Trap hanno chiesto di fare i miracoli. O le magie. E lui, a miracoli e magie, non crede per nulla.

I maghi non esistono, quelli li bruciavano nelle piazze nel ‘300.

trap4

2

Qualcuno avrebbe parlato di botti piene e mogli ubriache. Ma non il Trap. Non lui. Il Trap preferisce parlare di uova, di galline, di culi caldi. Il concetto non cambia. Nella vita non si può avere tutto, mettetevelo in testa. You understand?

In Italia si vuole l’uovo, il culo caldo e la gallina, ma quando la gallina ha fatto l’uovo va via eh? Quindi non può avere il culo caldo. Noi vogliamo tutto e subito. Coccodè coccodè and go. You understand?

trap3

1

Mai. Mai. Mai. Se volete campare da cristiani, ficcatevelo bene in testa. Mai esultare prima del triplice fischio finale. Mai alzare le mani prima del traguardo. Mai cantare vittoria troppo presto. Perchè la vita è bastarda. Grazie Trap, ti vogliamo bene.

Non dire gatto se non ce l’hai nel sacco.