Siamo pressochè certi che Federico Buffa sia un grande fan della delinquenza e un nostro seguace: lo abbiamo capito dalla luce che si accende...
  • Siamo pressochè certi che Federico Buffa sia un grande fan della delinquenza e un nostro seguace: lo abbiamo capito dalla luce che si accende nei suoi occhi ogni volta che parla di Teofilo Gutierrez e dalla sua risposta su chi fosse stato il migliore in campo. MARIONE YEPES, senza esitazione alcuna.
  • Un altro doppio passo di Cuadrado e noi questo lurido Mondiale smettiamo di seguirlo.
  • Che Papastathopoulos fosse un mezzo criminale lo avevamo già intuito durante la sua parentesi italiana. L’entrata di ieri su Ibarbo (minchia!) ci ha dato qualche conferma in più.
  • Gekas ha sbagliato un gol che se lo sbaglia in Italia si allarmano immediatamente ufficio indagini, Palazzi e Procura di Cremona, e nel dubbio mettono in galera Doni per sicurezza.
  • Ma ogni volta che uno esulta come un imbecille tipo Armero o Sturridge, non si potrebber mandare in pasto ai black bloc che manifestano contro il Mondiale? A proposito di Armero: gli ufficiali del servizio antidoping erano in dubbio se cambiare la lista dei giocatori da controllare o inserirlo d’ufficio come “Positivo”
  • Ci risulta difficile spiegare l’emozione e la palpitazione dei nostri fragili cuoricini alla vista delle formazioni ufficiali di Uruguay-Costa Rica. Certo, avremmo voluto vedere una mediana Gargano-Perez-Arevalo Rios, ma la vita non può essere sempre così bella.
  • Per la seconda volta consecutiva, il primo espulso in un Campionato del Mondo è un giocatore dell’Uruguay. Per fortuna, ci sono ancora delle certezze nello sport.
  • Paletta ieri è stato più bello che bravo.
  • Ai circa 500 infortuni stagionali dell’Arsenal negli ultimi anni (approssimati per difetto) si aggiunge il fisioterapista scavigliatosi per festeggiare un goal. Si, quell’omino che Caressa aveva scambiato prima per Hodgson e poi per Foster.
  • Ciro Immobile si è svegliato alle 8 questa mattina. Era ancora in fuorigioco.
  • I coraggiosissimi cambi di Cesarone Prandelli: Thiago Motta, Parolo, staffetta Immobile-Balotelli. Una roba che nemmeno lo Stoke City in vantaggio 1-0 al Bernabeu.
  • Voi probabilmente non lo avete sentito perchè eravate in mezzo ad una mandria di scalmanati, di becere bestie urlanti e bestemmiatori occasionali. Ma sulla traversa di Pirlo al 94′, Caressa ha urlato “uuuuuuuuu come lo aveva buggerato!”
  • Un plauso ai coraggiosi che sono riusciti a vedere Costa d’Avorio-Giappone sotto l’effetto dei peggiori stupefacenti e con almeno 15 litri di birra del discount nello stomaco. Vi aspettiamo domani per Iran-Nigeria, amici.
  • Appare evidente che i giapponesi a Milano abbiano mandato la copia tarocca di Keisuke Honda.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *