Diario Mundial – Day 14 Diario Mundial – Day 14
Rojo ha segnato l’ennesimo gol sporco, brutto, orribile, con parti del corpo non convenzionali di questo mondiale. Segno che tutto l’universo intero si sta... Diario Mundial – Day 14
  • Rojo ha segnato l’ennesimo gol sporco, brutto, orribile, con parti del corpo non convenzionali di questo mondiale. Segno che tutto l’universo intero si sta convertendo al nostro credo.
  • Messi e Neymar, le nostre nemesi, i dribblomani che fanno impazzire i difensori delinquenti, sono già a quota 4 reti. Lassù in alto deve esserci qualcuno che ci vuole veramente male.
  • Ezequiel Lavezzi, come avete potuto apprezzare, ha innaffiato il suo allenatore Sabella con una borraccia, totalmente a caso, durante un colloquio. Saremmo curiosi di vedere la stessa scena con protagonista il Piojo Herrera.
  • I giocatori dell’Iran, ignari del pericolo che stavano correndo, hanno menato senza remore capitan Spahic. Chissà se torneranno tutti a casa in posizione verticale.
  • Qualcuno è in grado illustrarci il percorso che ha portato alla qualificazione dell’Iran a questi mondiali? Può essere che si siano qualificati senza segnare neanche una rete?
  • L’Honduras ogni partita che passa cerca di innalzare l’asticella della delinquenza. Per sfortuna non li vedremo più giocare, altrimenti nella prossima partita sarebbero entrati in campo armati e l’inno nazionale sarebbe stato sostituito da una marcia funebre.
  • I gemelli honduregni provano la catapulta infernale: è un epic fail che lascerà solo qualche punto di sutura nel petto del povero malcapitato, di cui ignoriamo il nome e ci perdonerete se continueremo ad ignorarlo: noi, di questi, meno ne sappiamo meglio è, ci teniamo alla nostra pelle.
  • Alla luce di quanto successo nel ritiro del Ghana dobbiamo rielaborare le dichiarazioni di Balotelli “un fratello nero non avrebbe mai scaricato così un suo compagno” Hai ragione Mario, un fratello nero ti riportava in patria dentro un sacco nero, nella migliore delle ipotesi.
  • Francia-Ecuador: pronti via e Sakho parte con la gomitata d’ordinanza. Così spontanea, genuina, gratuita che non ti vien voglia nemmeno di fischiargli fallo, ma solo di alzarti dal divano e applaudire.
  • Antonio Valencia, memore di essersi fatto tibia e perone qualche anno fa, ha la magnifica idea di far provare anche agli avversari gli stessi brividi. Ammirevole la tranquillità con cui lascia il campo dopo aver delinquito…delitto…delinquentato…QUALE CAZZO E’ IL PARTICIPIO PASSATO DI DELINQUERE???

    Related Posts

    Il regalo del Leicester ai tifosi per la partita del Boxing Day

    2018-12-25 14:42:35
    delinquentidelpallone

    18

    Diario Mundial 2018: la finale

    2018-07-16 08:28:47
    pagolo

    18

    Diario Mundial 2018: le semifinali

    2018-07-12 08:25:22
    pagolo

    18

    Diario Mundial 2018: Day 21

    2018-07-08 07:47:19
    delinquentidelpallone

    18

    Diario Mundial 2018: Day 20

    2018-07-07 08:22:59
    pagolo

    18

    Diario Mundial 2018: Day 19

    2018-07-04 08:12:33
    pagolo

    18

    Diario Mundial 2018: Day 18

    2018-07-03 07:31:28
    delinquentidelpallone

    18

    Diario Mundial 2018: Day 17

    2018-07-02 07:36:37
    delinquentidelpallone

    18

    Diario Mundial 2018: Day 16

    2018-07-01 08:07:57
    pagolo

    18

    Diario Mundial 2018: Day 15

    2018-06-29 08:21:50
    pagolo

    18

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *