Diario Mundial 2018: day 1 Diario Mundial 2018: day 1
Ci siamo: i Mondiali di Russia 2018 sono partiti, con un risultato piuttosto tondo nella gara inaugurale. I padroni di casa hanno infatti schiantato,... Diario Mundial 2018: day 1

Ci siamo: i Mondiali di Russia 2018 sono partiti, con un risultato piuttosto tondo nella gara inaugurale.

I padroni di casa hanno infatti schiantato, senza troppi problemi, l’Arabia Saudita, con un netto 5-0 che non ha lasciato scampo alcuno ai poveri avversari.

Noi, anche quest’anno, vi porteremo dentro il meglio del peggio del Mondiale con il nostro Diario Mundial, l’appuntamento riepilogativo di quanto successo nella giornata di competizione.

Partiamo, appunto, con un’edizione alquanto ridotta, con la sola Russia-Arabia Saudita, che ha comunque regalato discrete emozioni.

A partire dalla cerimonia di apertura, ovviamente. Dove spiccano delle assenze che definire eccellenti è poco.

A un certo punto, compare una biondona che poi si scopre essere la ex-moglie di Smolov. Ah.

Robbie Williams, invece, si presenta vestito con un pitone rosso addosso.

Ma a qualcuno, in ogni caso, comincia a venire qualche dubbio.

Poi però decide di salire in cattedra Robbie Williams, che saluta tutti così. In sala VAR il gesto sfugge, e il cantante evita la giornata di squalifica che avrebbe probabilmente meritato.

Arriva il momento dei discorsi e dei saluti, e quello del Presidente Putin sembra essere particolarmente lungo. Difficile, comunque, che qualcuno gli faccia notare la cosa.

Poi, cominciano ad arrivare i primi fantasmi.

Ci basta una sola partita per capire che aria tirerà in televisione. Quindi, proviamo ad attrezzarci di conseguenza, che non vorremmo farci trovare impreparati.

È il momento degli inni.

Ma Sandrone Piccinini non le manda certo a dire. CHE IDOLO.

No, non ci siamo scordati del nostro idolo, l’arbitro argentino Pitana che mantiene l’ordine in campo a suon di urlacci, gesti decisi e soprattutto con il suo riporto che ispira autorità a distanza di chilometri.

Poi, passa in vantaggio la Russia, e Putin, in tribuna, mostra i veri valori dello sport al suo avversario di giornata, insieme a un sempre strepitoso Gianni Infantino.

Anche Mirabelli e Gattuso in tribuna, per portare a casa qualche saudita a prezzo affare, probabilmente.

Ecco cos’era che mancava: le adorabilissime vuvuzelas di Sudafrica 2010. Quanti ricordi 😰

Poi, tra un dribbling di Golovin e una diagonale difensiva vergognosa dell’Arabia Saudita, ti torna in mente che no, l’Italia non c’è per davvero e non arriverà.

Continuano a piovere elogi per l’irreprensibile portiere dell’Arabia Saudita.

Ma anche i suoi compagni si stanno comportando decisamente bene, va detto.

Cheryshev poi fa 2-0, con uno stop che manda al bar due difensori dell’Arabia Saudita, in quello che è comunque un bellissimo movimento coordinato, quasi da applausi.

Guardate qua, che roba.

Fine primo tempo, è il momento di tirare le somme. Golovin, in sostanza, ha fatto quello che ha voluto, aggiungendoci pure quel pizzico di arroganza che non guasta mai.

All’intervallo, per cambiare la partita, servirebbe un miracolo.

Un modo per movimentare la partita ci sarebbe, ma non è che ci crediamo tantissimo…

Entra Dzyuba, che, con la sua simpatica gobbetta e il suo caratterino da sobillatore di risse infami, fa anche il gol del 3-0. Manco fosse lo Sceicco, va.

In Sala VAR, invece, ci sono Irrati e Orsato, ma sembra tutto abbastanza tranquillo. Pure troppo.

Nel finale, Cheryshev chiude il match con un gol strepitoso di trivela, non proprio una brutta giornata per lui, e con la punizione di Golovin che trova anche la sua consacrazione personale.

Incontri di un certo livello a fine partita.

Appuntamento a domani, con un calendario piuttosto fitto: alle 14 scenderanno in campo Egitto e Uruguay, mentre dalle 17 comincia il gruppo B. Prima un interessantissimo – per noi malati, almeno – Marocco-Iran, e poi il piatto forte con Spagna-Portogallo alle 20.

Come seguire questi Mondiali? Con noi, naturalmente, ecco dove.

Facebook: delinquentidelpallone
Instagram: delinquenti_del_pallone
Twitter: @delinquentweet

 

Related Posts

Le 10 maglie più balorde dell’Europa League 2018/19

2018-09-18 08:51:25
delinquentidelpallone

18

La terza maglia 2018-19 del Barcellona

2018-09-07 09:31:04
delinquentidelpallone

18

Tutti i gironi dell’Europa League 2018/19

2018-08-31 11:53:39
delinquentidelpallone

18

Le fasce dei sorteggi dei gironi della Champions League 2018/19

2018-08-29 08:55:35
delinquentidelpallone

18

Serie A 2018/19: la nostra griglia di partenza

2018-08-18 11:41:32
delinquentidelpallone

18

I 10 acquisti più folli dell’estate 2018

2018-08-18 07:13:04
delinquentidelpallone

18

Il pallone della Champions League 2018-19

2018-08-15 10:29:07
delinquentidelpallone

18

La terza maglia 2018-19 dell’Arsenal

2018-07-27 08:21:31
delinquentidelpallone

18

La maglia 2018-19 del Manchester United

2018-07-17 14:14:06
delinquentidelpallone

18

Diario Mundial 2018: la finale

2018-07-16 08:28:47
pagolo

18