Ci sono annate storte, annate che a novembre vorresti fossero già finite. Ci sono annate storte, in cui il pallone non vuole saperne di entrare...

Ci sono annate storte, annate che a novembre vorresti fossero già finite. Ci sono annate storte, in cui il pallone non vuole saperne di entrare in porta. Ci sono annate storte, in cui prometti a te stesso e al mondo che mai più ti farai divorare dal demone del pallone, mai più regalerai preziose ore del tuo weekend a quella banda di inetti che veste la maglia della tua squadra del cuore. Quella maglia che, ne sei sicuro, se avessi il privilegio di indossare onoreresti con molta più passione rispetto a quei mercenari che oggi la indossano senza un briciolo di amore. Ci sono annate storte, e continueranno ad esserci.

Ma poi c’è quella sera, due volte l’anno, in cui tutto questo non conta. C’è quella sera, due volte l’anno, che vorresti arrivasse più spesso. C’è quella sera, due volte l’anno, che vorresti non finisse mai. C’è quella sera, due volte l’anno, che maledirai per il prossimo mese. C’è quella sera, due volte l’anno, che ti lascerà con la voglia di rivalsa. Fino alla prossima occasione. Fino alla prossima volta. Fino al prossimo derby.

Si, il derby. Quella partita che vale una stagione. Non per le squadre, non per i giocatori, non per gli allenatori. Nemmeno per i presidenti. Anche quelli vanno e vengono. Il derby, quella partita che vale una stagione. Per i tifosi. Per te. Per te che avrai un fratello, un padre, un amico al tuo fianco. Un fratello, un padre, un amico, che per una sera, per quella sera, non sarà un fratello, un padre, un amico. Per una sera sarà uno degli altri. Uno di loro. E’ per voi il derby. E’ per noi il derby. Per noi che domani a scuola, al lavoro, in palestra, saremo pronti a portare con noi il fardello della sconfitta. O il sorriso della vittoria. O l’amarezza del pareggio.

Non importa quanti punti ci siano in classifica. Non importa quanti campioni ci siano in campo. Non importa quanto bella sarà la partita. Un derby è sempre un derby. Un derby è sempre tutto. E allora, luci a San Siro. Buon Milan-Inter.

Valerio Nicastro
twitter: @valerionicastro