DDT: i centrali di difesa DDT: i centrali di difesa
Pepe (Real Madrid): Un pezzo del nostro cuore, sempre presente. Finchè c’è vita c’è speranza, finchè c’è Pepe c’è delinquenza. Quando succede qualcosa di... DDT: i centrali di difesa

Pepe1
Pepe (Real Madrid):
Un pezzo del nostro cuore, sempre presente. Finchè c’è vita c’è speranza, finchè c’è Pepe c’è delinquenza. Quando succede qualcosa di grosso, lui c’è sempre.

images
Mario Yepes (San Lorenzo):
Alzi la mano chi, durante i Mondiali, non si è sentito colombiano guardando giocare Marione Yepes. Leader difensivo d’altri tempi, epico condottiero, sempre pronto a randellare e legnare per la causa.

Kamil+Glik+cFf3I0CGE3Dm
Kamil Glik (Torino):
Fanculo i radical chic, restiamo hardcore come Kamil Glik. Padrone della difesa del Torino e di quella della Polonia, non si muove foglia se non lo decide lui. Sicurezza al centro della difesa, noi lo vorremmo sempre con noi e mai contro.

91_skrtel_280x390_657486a
Martin Skrtel (Liverpool):
Premio speciale della critica “se questo lo incontro in un vicolo buio faccio testamento”. Arcigno, spietato, cattivo. Cuore d’oro, sempre pronto a sacrificarsi per squadra e compagni.

10122_ori_lorik_cana
Lorik Cana (Lazio):
Anche lui come Yepes, quando gioca con la maglia della Nazionale ha una marcia in più. Per difendere quella maglia e quella bandiera farebbe a pugni col mondo. Letteralmente.

Italy-Chiellini-bite-300
Giorgio Chiellini (Juventus):
Lo ammettiamo, quando al morso di Suarez si è rotolato in terra, invece di reagire, ha perso parecchi punti. La sua genuinità e la sua voglia di legnare lo rendono comunque ancora un Signore del Calcio ai nostri occhi.

Soccer - UEFA Champions League - Group F - Manchester United v Benfica - Old Trafford
Nemanja Vidic (Inter):
Purtroppo arrivato in Italia a fine carriera, con poche cartucce ancora da sparare. Ma la carriera, e lo sguardo fiero, parlano chiaro. Questo qui fa ancora paura.

Euro2008 Qualifier - England v Croatia
Josip Simunic (Dinamo Zagabria):
una sana dose di Balcani è assolutamente necessaria. Spietato e senza scrupoli, se c’è da menare non si tira indietro. Fiero sostenitore del “chi mena per primo mena due volte.”

Diego+Godin+Nigeria+v+Uruguay+Group+B+Q-w9h2bkwGll
Diego Godin (Atletico Madrid):
L’epitome del Cholismo. Brutto, sporco, pettinato in maniera discutibile. Ma efficace e vincente. Suo il gol che ha portato la Liga ai Colchoneros l’anno scorso. Uomo simbolo.

joleon-lescott-hairstyles
Joleon Lescott (WBA):
Il Losco Figuro per eccellenza. Tatuaggi fino al midollo, faccia perennemente incazzata con il prossimo, voglia continua di menar le mani.

70014
Bostjan Cesar (Chievo): Il maestro del Giallo. Se trascorrono due partite senza che lo sloveno riesca a raccogliere un cartellino, iniziate a preoccuparvi: la fine del mondo è vicina.

spolli_twitter
Nicolas Spolli (Catania):
Altro glorioso esponente della colonia argentina che tante pagine della nostra storia ha scritto. Anche con lui, occhio a non farlo arrabbiare.

126365
Branislav Ivanovic (Chelsea):
Se riesci a farti mordere più volte su un campo da calcio, allora vuol dire che hai qualcosa di speciale. E noi diamo fiducia al serbo del Chelsea.

corriere.co-40374
Nicolas Burdisso (Genoa):
Soprannominato El Leon, oppure Scarface. Davvero dobbiamo dirvi perchè?

shawcross_280x390_691091a
Ryan Shawcross (Stoke City):
non poteva mancare il centrale difensivo della nostra squadra del Cuore. Interventi a cuore aperto ogni sabato, come se piovesse. Ne ha aperti più lui che il dottor Steadman.

PANews+BT_N0584861378461899240A_I1
Martin Demichelis (Manchester City):
con quel codino lì, difficile lasciare fuori il Micio. Palla o gamba, non importa. Con Demichelis non si passa. A meno che, come spesso accade, non decida di fare una vaccata.

mariofrick
Mario Frick (FC Balzers)
: Nomination romantica. Passa una vita a bucare i portieri avversari, al ritmo La vie c’est fantastique, quando segna Mario Frick. Poi, a 40 anni, si ricicla difensore centrale da capitano del Liechtenstein. Eroe, non ci sono altre parole per descriverlo.

lucio_grimasse-1198075161_zoom60_crop_400x300_400x300+27+12
Lucio (Palmeiras)
: Fine carriera, ma decenni interi di galoppate, scapocciate, sgomitate e chi più ne ha più ne metta non possono passare inosservati. Quando partiva palla al piede dalla difesa, tremavano tutti. I suoi compagni, allenatori e tifosi più di tutti.

7741_Dias-Lazio-Milan-AB3229
Andrè Dias (svincolato): 
Ancora senza squadra, ma non ritirato. Per questo, il buon Dias non può restare fuori da questo sondaggio. Fisico da terza categoria, tignoso e con la faccia del poco di buono. Non si scappa. Manco per errore.

[poll id=”16″]

Related Posts