Damien Duff, questione di cuore: stipendio in beneficenza Damien Duff, questione di cuore: stipendio in beneficenza
A volte il calcio non è solo questione di soldi. O perlomeno, non solo di soldi. Non per Damien Duff, sicuramente. Il veterano irlandese,... Damien Duff, questione di cuore: stipendio in beneficenza

A volte il calcio non è solo questione di soldi. O perlomeno, non solo di soldi. Non per Damien Duff, sicuramente. Il veterano irlandese, protagonista di tante battaglie con le maglie di Blackburn, Chelsea, Newcastle e Fulham, ma soprattutto con la nazionale dell’Eire, ha infatti deciso di fare ritorno in patria dopo un’avventura in Australia, vissuta nel Melbourne City.

Ma lo ha fatto in maniera del tutto particolare, ringraziando la sua nuova squadra, gli Shamrock Rovers, per avergli offerto un contratto, ma rifiutando in pratica di percepire stipendio. Tutto quello che riceverà, infatti, sarà donato in beneficenza a due enti: il Temple Street Hospital e l’Heart Children Ireland, che hanno curato il figlio di Duff quando quest’ultimo ha avuto problemi cardiaci. Nel prossimo anno e mezzo Duff dunque non prenderà stipendio, accontentandosi della sola auto sociale.

Un bel gesto, che il calciatore ha commentato così:

Non voglio un centesimo, tutto quello che guadagnerò andrà in beneficenza: l’unica cosa che voglio fare è giocare a calcio. L’unica cosa che avrò dalla società sarà un’auto presa in prestito, poi lo stipendio sarà versato nelle casse dei due enti benefici, al 50% per ognuno. Questo perché ho passato alcuni momenti difficili a causa di problemi al cuore occorsi a mio figlio e questo è stato decisivo.