Il CT dell’Inghilterra deve risolvere un bel problema per il Mondiale Il CT dell’Inghilterra deve risolvere un bel problema per il Mondiale
L’Inghilterra si è qualificata per i Mondiali ed il commissario tecnico Gareth Southgate dovrà affrontare alcune scelte importanti riguardo alla rosa da portare in... Il CT dell’Inghilterra deve risolvere un bel problema per il Mondiale

L’Inghilterra si è qualificata per i Mondiali ed il commissario tecnico Gareth Southgate dovrà affrontare alcune scelte importanti riguardo alla rosa da portare in Russia.

In particolare uno dei reparti dove ci sono più punti interrogativi è quello della porta: ci sono tre spot per i portieri ed attualmente i pretendenti potrebbero essere addirittura sei.

Negli ultimi anni il titolare del ruolo è stato Joe Hart, portiere del City in prestito al West Ham, ma ultimamente il suo ruolo sembra essersi alquanto ridimensionato, complici alcune prestazioni non propriamente esaltanti.

Si stanno invece mettendo in evidenza alcuni portieri giovani promettenti i quali, pur non giocando in squadre di vertice, godono di ottima considerazione da parte del CT dell’Inghilterra.


Andiamo a vedere chi sono i 6 portieri che si giocano i 3 posti disponibili per il Mondiale.

Joe Hart

È sicuramente il più esperto del lotto e certamente conosce l’importanza e la pressione di determinate partite, nonostante questo non garantisce una totale affidabilità e anzi è propenso a qualche svista piuttosto grave, come testimoniato da alcune prestazioni nel corso di tutta la sua carriera.

Uno dei 3 posti dovrebbe essere quasi certamente suo, ma la titolarità del ruolo è tutt’altro che scontata.

Jordan Pickford

Il portiere dell’Everton è tenuto in grandissima considerazione da parte di Southgate che a Novembre del 2017 lo ha fatto esordire in una amichevole contro la Germania, terminata senza subire reti.

Potrebbe essere proprio lui il titolare del ruolo in Russia: Pickford ha dimostrato di avere grande reattività tra i pali e di possedere anche una notevole capacità tecnica con i piedi, soprattutto nei rinvii immediati che pescano con grande precisione l’attaccante di turno.

Jack Butland

Butland è stato il titolare nell’ultima partita di qualificazione ai Mondiali contro la Lituania, dopo essere stato fuori moltissimo tempo a causa di un infortunio.

Le incognite su di lui riguardano proprio la condizione fisica ed il fatto di giocare nello Stoke City, squadra che sta faticando tantissimo in Premier e si trova attualmente al penultimo posto.

Nick Pope

Il portiere del Bunrley potrebbe essere il nome a sorpresa: la squadra sta facendo benissimo in campionato, attualmente al settimo posto, e da quando Pope è subentrato a Tom Heato, infortunato, ha ottenuto ben 11 clean sheets.

Non ha alcuna esperienza a livello internazionale e questo potrebbe essere un fattore troppo limitante per una sua chiamata. Staremo a vedere.

Fraser Forster

Il trentenne portiere inglese era tenuto in grande considerazione da Roy Hodgson ma molto meno da Southgate. Dalla sua avrebbe una buona esperienza ed il fatto di aver già respirato l’aria della Nazionale ma al tempo stesso è molto difficile che venga convocato dal Ct anche perchè non sta giocando nemmeno nel suo club.

Nel Southampton, altra squadra che come lo Stoke non se la passa affatto bene, Forster ha perso il posto a vantaggio di Alex McCarthy, di due anni più giovane. Difficile che Southgate voglia assumersi questo rischio.

Tom Heaton

Ufficialmente sarebbe lui il titolare del ruolo nel Burnley se non fosse che da tempo sta lottando con un infortunio alla spalla che gli ha fatto perdere il post a favore di Pope.

Heaton dall’inizio della stagione 2016/2017 ha una percentuale di salvataggi effettuati del 74%, la maggiore di tutti i portieri inclusi in questa lista.

Hodgson lo aveva chiamato in Nazionale ma in seguito gli infortuni non gli avevano permesso di dare continuità al percorso intrapreso. Difficile che si riprenda in tempo per dare tutte le garanzie necessarie di cui ha bisogno Southgate ma nel calcio non si può mai sapere.

Voi, al posto del commissario tecnico inglese, chi chiamereste?

Related Posts