Cosa hanno detto Gattuso e Gasperini dopo Napoli-Atalanta Cosa hanno detto Gattuso e Gasperini dopo Napoli-Atalanta
Il primo match della quarta giornata di Serie A si è concluso con un risultato abbastanza clamoroso: il Napoli ha surclassato l’Atalanta con un... Cosa hanno detto Gattuso e Gasperini dopo Napoli-Atalanta

Il primo match della quarta giornata di Serie A si è concluso con un risultato abbastanza clamoroso: il Napoli ha surclassato l’Atalanta con un roboante 4-1, maturato con un primo tempo al limite della perfezione.

Al termine della partita i due allenatori hanno analizzato così i 90 minuti del San Paolo ai microfoni di Sky Sport.

Queste le parole di Rino Gattuso:

Non mi aspettavo un risultato così, siamo stati bravi perché so che squadra è l’Atalanta. L’Atalanta è una squadra da scudetto, altri oggi avrebbero preso un’imbarcata, loro sono riusciti ad evitarla“.

Così sul ruolo di Osimhen: “Sono contento per il gol di Osimhen, ma anche per la mole di lavoro che fa, con lui abbiamo delle alternative in più e possiamo stare in campo in maniera diversa”. 

Poi anche parole di stima per il nuovo arrivato Bakayoko: “Quando sta bene è un giocatore completo, un campione“.

E poi ha commentato così la vicenda dello 0-3 a tavolino contro la Juventus: “Sono incazzato per non essere andato a Torino. La Juventus è la squadra da battere, ma era ancora un cantiere aperto e volevo andarmela a giocare. Eravamo sul pullman, ma non ci hanno fatto partire. Io ho sempre detto andiamocela a giocare, magari perdiamo 3-0, ma almeno perdiamo sul campo”.

Questo invece il commento di Gasperini:

C’è poco da spiegare, il Napoli ha fatto un primo tempo di alto livello, noi un primo tempo di basso livello, il divario è stato notevole. Abbiamo sofferto e abbiamo preso dei gol evitabili in pochi minuti, che hanno condizionato la partita“.

Per Gasp, anche un pericolo in vista dell’esordio in Champions: “Dobbiamo pensare a quello che non siamo riusciti a fare oggi, questo è un campanello d’allarme anche verso la partita di martedì. Abbiamo avuto problemi sotto tutti gli aspetti“.

L’allenatore dell’Atalanta è tornato poi sul discorso scudetto: “Non ho mai detto che possiamo vincere lo scudetto, l’anno scorso con quella media siamo arrivati terzi“.