Ieri sera si è giocata una delle partite più attese e interessanti della prima fase degli Europei Under 21, forse un po’ oscurata dalla...

Ieri sera si è giocata una delle partite più attese e interessanti della prima fase degli Europei Under 21, forse un po’ oscurata dalla contemporaneità con il match dei Mondiali femminili tra Italia e Brasile.

Al Manuzzi di Cesena la Francia ha superato 2-1 l’Inghilterra in rimonta, al termine di una partita molto vibrante e piena di episodi.

Gli inglesi sono andati in vantaggio nel secondo tempo, con il gol del gioiellino del Manchester City Phil Foden, che al 54′ si è inventato un gol da antologia, superando in dribbling 4 giocatori francesi e battendo il portiere con una conclusione precisissima.

La Francia, che già nel primo tempo aveva sbagliato un rigore con Moussa Dembelé, ha poi potuto giocare in superiorità numerica più di mezzora, per via dell’intervento sciagurato di Choudhury che ha regalato un altro rigore ai francesi, che però lo hanno sbagliato di nuovo, con Aouar.

Nel finale di gara, l’Inghilterra è affondata: prima Ikoné ha pareggiato i conti all’89’, poi un goffo autogol di Wan-Bissaka al 95′ ha regalato i tre punti alla Francia.

Negli occhi di tutti, però, è rimasto il meraviglioso gol segnato da Phil Foden, un gioiello che merita sicuramente di essere ammirato in tutto il suo splendore.

Se Pep Guardiola si fida di lui, al punto da farlo giocare con i grandi, e se lo chiamano “l’Iniesta di Stockport“, ci sarà un motivo…