Conte, polemica con la Fifa. “Certe cose non le capisco” Conte, polemica con la Fifa. “Certe cose non le capisco”
L’Italia, a Baku, ha battuto per 3-1 l’Azerbaigian nell’incontro valido per le qualificazioni a Euro2016, e ha così staccato definitivamente il pass per la... Conte, polemica con la Fifa. “Certe cose non le capisco”

L’Italia, a Baku, ha battuto per 3-1 l’Azerbaigian nell’incontro valido per le qualificazioni a Euro2016, e ha così staccato definitivamente il pass per la rassegna continentale della prossima estate. A decidere, i gol di Eder, El Shaarawy e Darmian, intervallati dal momentaneo pareggio dei padroni di casa.

Antonio Conte, ct dell’Italia sul cui futuro aleggia ancora un alone di mistero, ha esultato come un matto a tutti i gol degli azzurri, e a fine gara non si è lasciato sfuggire una frecciatina piuttosto polemica nei confronti della Fifa. Il motivo? I criteri (abbastanza incomprensibili anche per noi, in realtà) con cui verranno poi designate le teste di serie per Euro2016, quegli stessi criteri che ci hanno regalato un girone di ferro per le qualificazioni ai Mondiali del 2018.

conte1111A fine gara, ai microfoni della Rai, Antonio Conte si è sfogato così, con quella genuinità che abbiamo imparato oramai a conoscere.

Ora che abbiamo conquistato la qualificazione, poteva sembrava semplice; invece di facile non c’è mai niente. Questa squadra sta crescendo, dobbiamo continuare a lavorare. Abbiamo cambiato qualcosa dal punto di vista tattico rispetto alle partite con Malta e Bulgaria: questa squadra sta prendendo sempre più conoscenza, adesso c’è la Norvegia e bisogna onorare la qualificazione e la competizione.

Saremo testa di serie? Sono discorsi particolari: nella classifica Fifa c’è la Croazia che c’è davanti, ma noi siamo davanti a loro in classifica, quindi non capisco certi meccanismi.