Come giocherà il Genoa di Shevchenko Come giocherà il Genoa di Shevchenko
Dopo il pareggio di venerdì sera contro l’Empoli, e dopo una partenza di campionato non proprio esaltante, il Genoa ha scelto di esonerare Davide... Come giocherà il Genoa di Shevchenko

Dopo il pareggio di venerdì sera contro l’Empoli, e dopo una partenza di campionato non proprio esaltante, il Genoa ha scelto di esonerare Davide Ballardini, e dopo un breve periodo di riflessione ha deciso di puntare su un allenatore giovane come Andriy Shevchenko.

L’ex attaccante del Milan sarà alla sua prima esperienza da allenatore di club, avendo guidato la nazionale ucraina dal 2016 al 2021, e avendo lasciato il suo incarico dopo l’esperienza degli Europei, terminata con l’eliminazione ai quarti di finale contro l’Inghilterra

L’avventura al Genoa, da questo punto di vista, sarà interessante anche per lui, visto che le differenze tra la gestione del gruppo di una nazionale e quella di un club saranno di non poco conto e una novità anche per il tecnico.

In ogni caso, in soccorso di Sheva arriverà proprio la pausa per le nazionali, che gli permetteranno di lavorare per più giorni con i suoi nuovi giocatori per cercare di trovare dei nuovi equilibri.

Dal punto di vista tattico, il modulo preferito di Shevchenko è sicuramente il 4-3-3, anche se, visto come è stata costruita la rosa del Genoa, potrebbe essere necessario un periodo di adattamento e qualche esperimento prima di arrivare a un assetto definitivo.

Se l’ucraino dovesse decidere di puntare sin da subito sul suo modulo preferito, potrebbe utilizzare Criscito come terzino sinistro, e puntare su un centrocampo con Rovella (uno dei giocatori che potrebbero essere maggiormente al centro del suo progetto), Badelj e Hernani, mentre qualche problema in più ci sarebbe per l’attacco, dove sugli esterni, oltre a Destro, dovrebbero essere adattati Pandev e Kallon, non essendoci in rosa troppi calciatori adatti a ricoprire quei ruoli.

Questa la squadra che potrebbe schierare Sheva con il 4-3-3:

Come detto, Sheva valuterà in questi giorni di sosta quello che potrà fare con la sua squadra, e magari per le prime esibizioni, per cercare di portare in cascina punti preziosi, potrebbe puntare ancora per qualche partita sulla difesa a 3, visto che i giocatori a sua disposizione sono più adatti a questo schieramento.

LE ALTRE NOTIZIE

Il prossimo mese del Napoli sarà piuttosto impegnativo

Cittadella-Pisa poteva entrare nella storia

Le parole di José Mourinho dopo Venezia-Roma