Come giocherà il Cagliari di Semplici Come giocherà il Cagliari di Semplici
Dopo un fine settimana di riflessione, il Cagliari ha deciso di provare a smuovere le acque, annunciando l’esonero di Eusebio Di Francesco e l’arrivo... Come giocherà il Cagliari di Semplici

Dopo un fine settimana di riflessione, il Cagliari ha deciso di provare a smuovere le acque, annunciando l’esonero di Eusebio Di Francesco e l’arrivo di Leonardo Semplici.

L’ex tecnico della SPAL si troverà di fronte a un compito arduo, quello di rivitalizzare una squadra che negli ultimi mesi è precipitata fino al terzultimo posto, e che adesso deve recuperare ben 5 punti al Torino per provare a rientrare in corsa per la salvezza.

Inizialmente Giulini aveva confermato la fiducia a Di Francesco, rinnovandogli ulteriormente il contratto, ma dopo le ultime prestazioni la scelta di cambiare rotta è apparsa quasi inevitabile.

Come giocherà adesso il Cagliari con Semplici?

Dovrebbe cambiare, innanzitutto, il modulo, visto che il nuovo allenatore rossoblu ha sempre preferito un 3-5-2 abbastanza tradizionale, con i due esterni a tutta fascia abituati ad avere parecchia importanza.

Proprio per questo, il primo a beneficiare dell’arrivo di Semplici potrebbe essere Kwakwo Asamoah, che si candida per un posto come esterno a sinistra; l’esperirenza dell’ex Juve e Inter potrebbe essere un elemento di spinta per rientrare in corsa.

Altra novità potrebbe essere il passaggio alle due punte vere, con Pavoletti che dovrebbe affiancare Simeone, per dare maggior peso all’attacco. Il “problema”, in quel caso, sarebbe Joao Pedro, che può però, per caratteristiche, fare un passo indietro e giocare come cerniera tra l’attacco e il centrocampo; centrocampo in cui dovrebbero giocare, insieme, Nainggolan e Nandez.

Non dovrebbero esserci troppi dubbi invece per la difesa a 3, con Rugani e Godin che saranno affiancati a turno da Walukiewicz e Ceppitelli davanti a Cragno.