Christian Eriksen: il mago danese Christian Eriksen: il mago danese
Se la Premier League è ancora aperta, e il trofeo non è stato ancora consegnato al Chelsea di Antonio Conte, il merito è solo... Christian Eriksen: il mago danese

Se la Premier League è ancora aperta, e il trofeo non è stato ancora consegnato al Chelsea di Antonio Conte, il merito è solo di Christian Eriksen.

Ieri sera, nel match contro il Crystal Palace, il Tottenham di Mauricio Pochettino non riusciva a trovare la via del gol.

Il pareggio sarebbe stato un brutto colpo, che forse, con 5 partite ancora da giocare per le due squadre londinesi, avrebbe dato ai Blues lo slancio decisivo verso il titolo.

Di sicuro, sarà difficilissimo, per gli Spurs, avvicinarsi ancora di più al Chelsea, che rimane favorito per arrivare davanti a tutti sulla linea del traguardo.

Ma Christian Eriksen, con una magia delle sue, ieri sera ha tenuto in vita il Tottenham, regalandogli 3 punti che tengono aperta la Premier League.

Un colpo da campione, di quelli risolutivi. Una bordata con il destro, parecchio dietro la linea dell’area di rigore, che si infila alle spalle del portiere.

Quello di ieri sera è l’ottavo gol stagionale del venticinquenne danese degli Spurs: un bottino al quale bisogna aggiungere, naturalmente, i 12 assist.

Se contiamo anche quelli della scorsa stagione, quando Eriksen chiuse con 6 gol e 15 assist, viene facile capire come il danese sia uno dei motivi principali per cui il Tottenham è stato, nelle ultime due stagioni, la rivale più pericolosa del Leicester prima e del Chelsea poi.

In un contesto in cui le big storiche e quelle che avevano monopolizzato il campionato negli ultimi anni hanno fatto fatica, il Tottenham si è imposto come una piacevole sicurezza. Ma, l’anno scorso come quest’anno, potrebbe comunque non bastare per mettere le mani su un titolo.

Triste, certo. Ma ciò non toglie meriti al gran lavoro di Pochettino. Gran lavoro che include, come detto, anche la valorizzazione di questo ragazzo arrivato nell’estate del 2013 dall’Ajax. Arrivato come gustosa promessa e come talento da sgrezzare, Christian Eriksen in questi anni si è dimostrato, lentamente, il giocatore chiave degli Spurs di Pochettino, e oggi, al di là dei gol di Kane e del gran lavoro di Dele Alli, è dai suoi piedi che passano le fortune del Tottenham.

Eriksen, in queste due stagioni, ha saputo diventare un giocatore moderno nel senso più completo della parola: un mix letale tra un regista a tutto campo, una mezzala e un trequartista. Pur avendo i piedi del 10 e la visione di gioco di un regista, spesso è lui il giocatore del Tottenham che corre di più. E’ il primo a pressare gli avversari per recuperare la palla e l’ultimo a toccarla per mandare in porta i compagni.

Quest’anno i piedi di Eriksen hanno democraticamente mandato in porta 4 volte Harry Kane, 4 volte il coreano Son e 3 volte il compagno di reparto Dele Alli. A tutto questo, va aggiunta una straordinaria predisposizione per i calci piazzati.

Martin Jol, ai tempi dell’Ajax, lo aveva paragonato a Wesley Sneijder e Rafael van der Vaart. In patria, parlano di lui come un piccolo Michael Laudrup. Lui ha dichiarato più volte di ammirare don Andrès Iniesta. Mettete insieme le qualità di tutti questi giocatori e, con le dovute proporzioni, potete farvi un’idea di cosa sia, oggi, Christian Eriksen.

L’intensità e il ritmo forsennato a cui gioca il Tottenham hanno disperato bisogno di uno come lui: un numero 10 atipico (e infatti indossa il 23), un fantasista muscolare e di corsa. Un pezzo unico che forse ha trovato in Premier League il suo habitat ideale.

A meno di grosse sorprese, anche quest’anno il Tottenham dovrà accontentarsi di un piazzamento onorevole, pur avendo lottato fino alla fine -o quasi- per il titolo. Ma di sicuro ammirare Christian Eriksen è valso il prezzo di ogni singolo biglietto di ogni singola partita degli Spurs.

Valerio Nicastro
twitter: @valerionicastro

Related Posts

Il Chelsea ha comprato Christian Pulisic

2019-01-02 10:03:55
delinquentidelpallone

18

Christian Kouamé: una gazzella a Genova

2018-11-26 10:57:46
pagolo

18

Christian Maggio non si stanca mai

2018-09-22 10:56:25
delinquentidelpallone

18

La stagione da incubo di Christian Benteke

2017-12-14 16:28:03
delinquentidelpallone

18

PSG-Tottenham: lo strepitoso gol di Christian Eriksen

2017-07-23 07:21:19
delinquentidelpallone

18

Christian Puggioni, al cuor non si comanda

2016-11-01 14:37:58
pagolo

18

Incondizionatamente Jorge Valdivia, il Mago

2015-05-22 09:33:51
delinquentidelpallone

18

Christian Riganò, il mito del muratore goleador

2014-11-28 00:18:42
delinquentidelpallone

18

Quest’anno il Monza è partito alla grande

2019-09-23 08:31:54
delinquentidelpallone

8