Chi è Stefano Denswil, il nuovo acquisto del Bologna Chi è Stefano Denswil, il nuovo acquisto del Bologna
Ieri il Bologna ha presentato il suo nuovo acquisto, un rinforzo per la difesa che ha cominciato a correre e sudare agli ordini di... Chi è Stefano Denswil, il nuovo acquisto del Bologna

Ieri il Bologna ha presentato il suo nuovo acquisto, un rinforzo per la difesa che ha cominciato a correre e sudare agli ordini di Sinisa Mihajlovic.

Si tratta di Stefano Denswil, difensore centrale olandese classe 1993 arrivato dal Club Bruges: come molti dei nuovi arrivi in Serie A, proviamo a capirci qualcosa di più per conoscere questo giocatore.

La prima cosa che salta all’occhio guardando Denswil è il suo fisico, 188 centimetri per 80 chili, un calciatore molto muscolare e che fa della forza fisica la sua eccellenza.

Denswil è originario del Suriname ed è cresciuto nelle giovanili dell’Ajax, prima di trasferirsi in Belgio nel 2015. Con la maglia del Club Bruges ha giocato 177 partite, e ha avuto anche l’opportunità di collezionare presenze in Champions League (19) ed Europa League (7).

Le sue caratteristiche sono, come detto, la prestanza fisica e la resistenza nei contrasti, che lo rendono ostacolo difficile da superare per molti dei suoi avversari, soprattutto nel gioco aereo. Nell’ultima stagione ha cercato il duello aereo 4.61 volte a partita, con una percentuale di successo del 61,9%. Per quanto riguarda invece i duelli difensivi in generale, ne ha vinti 1,45 a partita, vale a dire il 22,1 % di quelli affrontati in totale.

A queste statistiche aggiunge 5.23 palloni intercettati a partita e 2.24 spazzate. In più, ha vinto il 36.6% dei contrasti tentati in stagione. Una sua pecca è rappresentata dalla tendenza a commettere qualche fallo di troppo (1.42 a partita nel campionato belga nell’ultima stagione, con 8 ammonizioni). Molto spesso paga qualche calo di concentrazione che, in un campionato come la Serie A, rischia di essere fatale a lui e alla squadra.

Mancino, potrebbe anche tirare qualche punizione, anche se a Bologna gli specialisti non mancheranno. Al momento l’impressione è che dovrebbe partire titolare, da centrale sinistro di difesa, al fianco di Danilo. La concorrenza sarà comunque parecchia, visto che nella stessa sessione di mercato sono arrivati altri due centrali, Bani e il giapponese Tomiyasu.

Domanda di rito per gli appassionati di Fantacalcio: conviene puntare su di lui? Come detto, dovrebbe essere titolare, anche se potrebbe pagare un periodo di adattamento e magari partire in sordina o non convincere subito Mihajlovic. La sua altezza lo rende interessante sui calci piazzati, e potrebbe regalare anche un paio di gol (in carriera ha segnato 18 gol in 280 partite, quindi una media di 2-3 a stagione).

Il nostro consiglio? Potrebbe essere una scommessa intrigante, come settimo o ottavo del reparto, in un Fantacalcio con almeno otto partecipanti…