Chi è Simone Muratore, il giovane che l’Atalanta ha preso dalla Juve Chi è Simone Muratore, il giovane che l’Atalanta ha preso dalla Juve
In queste ore Atalanta e Juventus hanno concluso una trattativa di mercato di cui si sta parlando molto, con il trasferimento di un ragazzo... Chi è Simone Muratore, il giovane che l’Atalanta ha preso dalla Juve

In queste ore Atalanta e Juventus hanno concluso una trattativa di mercato di cui si sta parlando molto, con il trasferimento di un ragazzo molto interessante.

I nerazzurri di Bergamo hanno infatti acquisito il giovane bianconero Simone Muratore, centrocampista classe 1998 che quest’anno è stato impiegato dalla Juventus Under 23 nel campionato di Serie C.

Muratore arriva a Bergamo a titolo definitivo, rappresentando uno dei soliti acquisti di prospettiva della Dea, uno di quei calciatori che potrebbero essere perfettamente valorizzati dal lavoro e dalle idee calcistiche di Gian Piero Gasperini.

Cresciuto nel vivaio della Juventus sin quasi dai suoi primi passi calcistici, Muratore è stato sempre uno delle colonne delle formazioni under dei bianconeri, anche se spesso è stato frenato dagli infortuni.

Le sue caratteristiche tecniche: gioca principalmente da centrocampista centrale, come mediano davanti alla difesa, e ha addirittura fatto qualche passo indietro, a volte, per giocare da centrale di difesa. In ogni caso, può adattarsi anche a svolgere il ruolo di mezzala.

Dotato di un fisico interessante (186 centimetri), è un giocatore in grado di dare un apporto di quantità al lavoro della squadra, ma non disdegna l’inserimento in zona gol.

Con le dovute proporzioni, a Bergamo il suo lavoro potrebbe essere quello di crescere alle spalle di de Roon per sviluppare più o meno le sue caratteristiche tecniche ed essere usato da Gasperini in mezzo al campo con quei compiti.

Non ha esordito in Serie A con la Juventus, ma lo ha fatto in Champions League, visto che quest’anno ha giocato un minuto – quasi simbolico – nella trasferta dei bianconeri a Leverkusen contro il Bayer.