Chi è Nahuel Molina, il nuovo acquisto dell’Udinese Chi è Nahuel Molina, il nuovo acquisto dell’Udinese
Il nuovo rinforzo dell’Udinese arriva dall’Argentina, ed è pronto per mettersi a disposizione di Gotti al più presto, per dare ulteriori alternative all’allenatore bianconero.... Chi è Nahuel Molina, il nuovo acquisto dell’Udinese

Il nuovo rinforzo dell’Udinese arriva dall’Argentina, ed è pronto per mettersi a disposizione di Gotti al più presto, per dare ulteriori alternative all’allenatore bianconero.

Nella giornata di ieri, infatti, i friulani hanno annunciato l’arrivo ufficiale di Nahuel Molina, una trattativa conclusa in poche ore ma che, in realtà, era già stata intavolata diversi mesi fa, visto che Molina era stato in procinto di arrivare a Udine già nel mercato invernale.

Ma chi è il nuovo acquisto bianconero?

Nahuel Molina, classe 1997, è un terzino destro che arriva dal Boca Juniors, dal quale si era svincolato dopo alcuni mesi vissuti sul filo della tensione; la sua situazione era legata a doppio filo alle vicende politiche del club, e il rapporto con gli Xeneizes si era logorato dopo un’operazione al ginocchio che il calciatore aveva fatto senza il permesso del club.

Così, una volta svincolato dal Boca, Molina è potuto arrivare ad Udine a parametro zero.

L’argentino, come detto, è un terzino destro, ma può giocare anche come esterno di centrocampo a tutta fascia in un 3-5-2 come quello usato di solito dall’Udinese; sarà il ricambio naturale di Stryger Larsen o il suo sostituto nell’undici titolare in caso di partenza del danese.

Molina è cresciuto nelle giovanili del Boca, e ha vissuto due esperienze in prestito nel campionato argentino, con Defensa y Justicia e soprattutto con il Rosario Central, con cui ha fatto molto bene nella scorsa stagione.

L’argentino è un terzino di spinta, che fa della corsa e della fisicità i suoi cavalli di battaglia, con la tendenza ad arrivare sul fondo per mettere in mezzo il pallone, ma senza le doti di dribbling o di creatività offensiva che possono avere altri suoi colleghi del ruolo.

Un interprete solido che potrà servire a Luca Gotti per mettere insieme la squadra per l’anno prossimo.