Chi è Hirving Lozano, il nuovo acquisto del Napoli Chi è Hirving Lozano, il nuovo acquisto del Napoli
Il Napoli di Aurelio De Laurentis in queste ore ha messo a segno un grande colpo di mercato. La società partenopea, infatti, dopo un... Chi è Hirving Lozano, il nuovo acquisto del Napoli

Il Napoli di Aurelio De Laurentis in queste ore ha messo a segno un grande colpo di mercato.

La società partenopea, infatti, dopo un lungo corteggiamento è riuscita ad ingaggiare il calciatore messicano Hirving Lozano, proveniente dal Psv di Eindhoven. Per gli azzurri si tratta dell’acquisto più costoso della propria storia, visti i 38 milioni di euro sborsati per assicurarsi le prestazioni di quello che potrebbe essere un vero e proprio jolly nello scacchiere tattico di Ancelotti.

Un colpo importantissimo per il Napoli. I partenopei stanno tentando con dei colpi di mirati di ridurre il gap con la Juventus, per tornare a lottare per quello scudetto che dalle parti di Fuorigrotta manca dai tempi di Diego Armando Maradona. L’acquisto di Lozano è da intendere proprio in quella direzione, visto che si tratta di un classe ’95, inserito praticamente all’unanimità tra i prospetti più interessanti del panorama calcistico mondiale.

Il messicano ha mosso i primi passi da calciatore in patria nelle giovanili del Pachuca. Nel 2014 ad appena 19 anni ha esordito nella Primera Division del suo Paese sempre con la maglia bianco e blu del Pachuca. Con la casacca dei “Tuzos” ha giocato per quattro stagioni, realizzando 31 reti e vincendo un Campionato Clausura nel 2016 e una Champions League della zona centro e nord Americana nella stagione 2016-2017.

Le sue prestazioni non sono passate di certo inosservate, così nell’estate del 2017 è stato acquistato dal Psv. La società olandese, da sempre è una delle migliori al mondo nella ricerca e nella valorizzazione di giovani provenienti dal continente americano, basti pensare ai vari Romario e il  Fenomeno Ronaldo in passato.

Hirving Lozano sbarca in Olanda con il soprannome di “El Chucky”. Questo nomignolo gli è stato affibbiato dai propri compagni di squadra ai tempi del Pachuca. E’ un chiaro riferimento alla “bambola assassina” del celebre film horror. Si narra che il motivo sia legato agli scherzi che Lozano faceva ai suoi amici, nascondendosi e sbucando all’improvviso da sotto le coperte.

Gli anni trascorsi con la gloriosa maglia del Psv risultano essere importantissimi per la crescita umana e professionale del messicano. Diventa padre di due figli e sul campo risulta essere decisivo per la conquista dello scudetto da parte dei biancorossi nella stagione 2017-2018, contribuendo con 17 gol al raggiungimento del titolo di Campioni d’Olanda. Nell’estate del 2018 nel Mondiale russo la sua stella si accende definitivamente. Gioca una manifestazione su livelli altissimi, regalandosi la gioia del gol decisivo per la storica vittoria del Tricolor contro la Germania. Nell’ultima stagione è andato a segno 18 volte in campionato e 4 in Champions League.

Le caratteristiche tecniche di Hirving Lozano

Velocissimo nella corsa con o senza palla, a tratti assolutamente inarrestabile in progressione. Il messicano è dotato di un dribbling secco e di una grande pericolosità negli ultimi 20 metri. Gioca prevalentemente sulla fascia sinistra, posizione che gli permette di accentrarsi sul piede “forte”, il destro e di tentare così o la conclusione a rete o il dialogo nello stretto con i compagni. Può giocare anche sulla fascia opposta, riuscendo con naturalezza a svolgere i compiti dell’ala classica. Lozano ha una predisposizione innata agli inserimenti in profondità senza palla e la freddezza necessaria nel compiere praticamente sempre la scelta giusta.

Il suo calcio risulta essere delle volte ancora troppo “passionale” ed aggressivo. Un furore questo dato dalla gioventù, dalle innate qualità fisiche e di corsa ed anche da alcune reminiscenze del calcio in cui è cresciuto, quello messicano che fa dell’intensità e della predisposizione al sacrificio uno dei suoi punti cardini. “El Chucky” è un calciatore eccellente in fase offensiva, ma assolutamente valido anche in quella difensiva. Date le premesse e le promesse, potrebbe rivelarsi uno dei più grandi affari della storia del Napoli.

Conviene prenderlo al Fantacalcio?

La risposta non può che essere: SI! Toccherà a Carlo Ancelotti il compito di inserirlo nei meccanismi del suo Napoli. Prendendo a riferimento i moduli usati dal tecnico emiliano nello scorso campionato, cioè il 4-4-2 e il 4-3-3 con accenni di 4-2-4 e 4-2-3-1, Lozano può tranquillamente giocare sia come attaccante esterno che come trequartista. Non è escluso che possa giocare anche come seconda punta, vista la sua grande duttilità.

Dopo un periodo di naturale ambientamento ad un calcio diverso da quello olandese, tutti i fantallenatori che decideranno di inserirlo nelle proprie squadre potrebbero ritrovarsi tra le mani un vero e proprio diamante. Il nostro consiglio è quello di puntarvi ad occhi chiusi. “El Chucky” Lozano potrebbe regalarvi bonus in quantità industriale.

Hirving Lozano per ciò che ha lasciato intravedere fino a questo momento è destinato a diventare un giocatore di primissima fascia a livello mondiale. Arriva in Italia a 24 anni, il momento migliore per una maturazione definitiva. Sotto lo sguardo attento di un grande allenatore come Carlo Ancelotti, “El Chucky” è pronto a far sognare Napoli e a spiccare definitivamente il volo.

Raffaello Lapadula
twitter: @RafLapo