Che fine ha fatto Jérémy Ménez? Che fine ha fatto Jérémy Ménez?
Jérémy Ménez è uno di quei calciatori perfidi, uno di quelli che ti fanno pentire di esserti innamorato di lui. Anzi, a pensarci bene, Jérémy... Che fine ha fatto Jérémy Ménez?

Jérémy Ménez è uno di quei calciatori perfidi, uno di quelli che ti fanno pentire di esserti innamorato di lui.

Anzi, a pensarci bene, Jérémy Ménez è proprio uno di quei calciatori che ti fanno sentire in colpa di esserti innamorato di lui. Perché è uno di quei calciatori che a volte possono diventare tossici per una squadra, uno di quei calciatori che accendono e spengono troppo spesso l’interruttore della luce, uno di quelli che sembrano aver deciso di buttare all’aria tutto il talento di cui sono stati dotati dalla natura, solo per un capriccio.

Eppure, Jérémy Ménez è proprio uno di quei calciatori, con tutti i suoi difetti, che rendono ancora magico questo sport. Proprio grazie alle loro piccole imperfezioni.

In Italia abbiamo potuto ammirarlo in due versioni. C’è stato il Ménez della Roma, da 12 gol in 113 partite, con tutto il suo talento, la sua follia, la sua testa calda e la poca sopportazione per le critiche e per gli appunti, pur legittimi, dei suoi allenatori. E poi c’è stato il Ménez del Milan, quello che si è reinventato falso nueve, e che ha segnato come mai in carriera. Un calciatore capace di colpi di genio e che aveva anche scoperto come diventare un pelo più pragmatico. Nel mezzo, tre anni non proprio indimenticabili al PSG.

Nella sua esperienza al Milan, complessivamente, il francese ha segnato 20 gol in 46 partite, prima di essere frenato, nel suo momento migliore, da un’ernia al disco che, dopo l’operazione, lo ha tenuto fuori dai campi per praticamente 9 mesi. Ed è lì che, forse, è finito il sogno di vedere il vero Ménez.

Ad agosto 2016 è tornato in Francia, al Bordeaux, dove, durante un’amichevole, ha praticamente perso quasi metà dell’orecchio destro. Un anno dopo è andato in Turchia, per un’altra esperienza non proprio fortunatissima all’Antalyaspor.

E oggi che fine ha fatto Jérémy Ménez?

Da gennaio 2018 si è trasferito in Messico, accettando l’offerta del Club América. Anche qui, però, è stato bersagliato dalla sfortuna, visto che il 7 luglio del 2018 si è rotto il legamento crociato del ginocchio sinistro, tornando in campo solo nella scorsa primavera, ma solo per qualche fugace apparizione.