Che fine ha fatto Javier Pastore Che fine ha fatto Javier Pastore
I tifosi della Roma, in questi mesi, si sono potuti concentrare, con molto interesse, su quanto succedeva sul campo. Il pareggio di ieri contro... Che fine ha fatto Javier Pastore

I tifosi della Roma, in questi mesi, si sono potuti concentrare, con molto interesse, su quanto succedeva sul campo.

Il pareggio di ieri contro l’Inter, grazie alla rete segnata in extremis da Gianluca Mancini, ha consentito alla squadra di Fonseca di rimanere agganciata alle posizioni di testa, in una stagione che sta dando indicazioni favorevoli e sta facendo ritrovare entusiasmo ai suoi tifosi.

Situazione che a molti avrà fatto dimenticare che, tra i giocatori a disposizione di Fonseca, c’è qualcuno che quest’anno ancora non si è visto: Javier Pastore.

Che fine ha fatto l’argentino?

L’ultima presenza in campo risale addirittura al 28 giugno scorso, quando il Flaco giocò 9 minuti a San Siro contro il Milan. Dopo qualche acciacco, ad agosto la decisione di operarsi all’anca, intervento che lo ha tenuto fuori per diverso tempo, tempo trascorso anche lontano dall’Italia.

Adesso, però, da qualche settimana Pastore ha ricominciato ad allenarsi, prima individualmente e poi in gruppo. La lunga assenza dai campi non ha permesso di pensare a una convocazione nell’immediato, ma l’intenzione della società e dell’allenatore sembrano essere assolutamente quella di non volerlo mandare via a gennaio, o comunque di non volerlo svendere.

Fonseca ha dimostrato di avere parecchia fiducia in lui, ed è probabile che, tra qualche settimana, l’argentino possa rientrare piano piano nelle rotazioni giallorosse. Con il contratto in scadenza nel 2023, probabilmente i prossimi mesi saranno decisivi anche per capire quale sarà il suo futuro, se in estate sarà il caso di metterlo sul mercato per recuperare parte del cospicuo investimento fatto per portarlo a Roma.