Che domenica Che domenica
Che domenica, signori. Da parecchio tempo non ce ne ricordavamo di domeniche così. Di domeniche con partite appassionanti, con gol e ribaltamenti di fronti,... Che domenica

Che domenica, signori. Da parecchio tempo non ce ne ricordavamo di domeniche così. Di domeniche con partite appassionanti, con gol e ribaltamenti di fronti, con risultati a sorpresa, con le grandi che cadono o faticano contro le piccole o presunte tali. Sì, che bella questa domenica così. Che bella questa girandola di emozioni.

Un pomeriggio all’insegna dell’imprevedibilità. Con la Roma che al Ferraris va avanti, si fa rimontare, torna avanti e poi la butta via facendosi sorpassare dalla punizione di Muriel. Con il Milan che casca a Udine, con De Paul che trova il primo gol in questo campionato dopo un girone d’andata in cui i suoi proprietari al Fantacalcio gli avevano inguriato ogni cosa.

Che domenica, con la tripletta di Falcinelli a Crotone e la zona retrocessione che si avvicina a otto punti. Ecco, diciamo che si riavvicina, ma non troppo. Ma i pitagorici, tra quelle che sono là in basso, sembrano essere gli unici disposti a metterci qualcosa.

 

Ecco, gli unici, ma non proprio. Perché stasera a Napoli si è rivisto anche il Palermo combattivo. Un Palermo che ora Diego Lopez ha l’ingrato compito di rimettere in sesto, di rianimare. E se stasera Posavec -che ha parato tutto, tranne una cosa- non avesse regalato a Mertens il gol del pareggio, chissà, magari i rosanero sarebbero usciti con 3 punti dal San Paolo.

Anche le partite che sembravano avere meno da dire, in fondo, hanno detto qualcosa. Un pirotecnico 3-3 al Franchi, con Chiesa e Simeone in gol (non Enrico e Diego Pablo, ma i loro figli: quanto siamo diventati vecchi?) e un 1-1 con Destro che torna al gol e Borriello che segna all’ultimo respiro a Cagliari.

Solo due partite, forse, hanno rispettato il pronostico senza troppe sorprese: l’Inter che ieri ha vinto facile col Pescara, trovando la settima vittoria consecutiva, e la Juve che si è imposta in casa del Sassuolo, allungando ancora in classifica. Ecco, domenica sera, a Torino, giocheranno proprio loro contro: chissà che non ci si possa divertire così anche tra sette giorni.

Related Posts

Perché Callejon gioca sempre con la maglia a maniche lunghe?

2019-07-17 10:07:54
delinquentidelpallone

18

5 cose che non sapevi su Matthijs de Ligt

2019-07-17 07:16:49
delinquentidelpallone

18

Che fine ha fatto Jérémy Ménez?

2019-07-15 15:04:07
delinquentidelpallone

18

Come giocherà il Barcellona con Griezmann?

2019-07-12 14:48:20
delinquentidelpallone

18

I 20 stadi più belli del mondo secondo Bleacher Report

2019-07-12 13:55:33
delinquentidelpallone

18

La trollata dei tifosi del Liverpool al Manchester United

2019-07-11 10:53:04
delinquentidelpallone

18

La maglia del RoPS Rovaniemi ha decisamente qualche problema

2019-07-10 15:29:12
delinquentidelpallone

18

I 6 giocatori che la Roma vorrebbe cedere in questo mercato

2019-07-08 19:09:17
delinquentidelpallone

18

Il precedente di qualche anno fa tra Messi e Medel

2019-07-08 09:34:05
delinquentidelpallone

18